Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Dal 1800 preziosi consigli, per essere più belle con i rimedi della nonna

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Avete mai pensato che i rimedi della nonna, per mantenersi belle e giovani, siano meglio di tante piccole punturine ed operazioni varie di chirurgia estetica? La riscoperta di antichi metodi per la cura del corpo, o di medicine naturali, è sempre più alla ribalta facendo registrare un’inversione ...

di Raffaela

10 Agosto 2011





Avete mai pensato che i rimedi della nonna, per mantenersi belle e giovani, siano meglio di tante piccole punturine ed operazioni varie di chirurgia estetica?

La riscoperta di antichi metodi per la cura del corpo, o di medicine naturali, è sempre più alla ribalta facendo registrare un’inversione di tendenza che spinge in giu il numero di interventi di chirurgia plastica: -40% solo in Italia nell’ultimo biennio.

Questo fenomeno è ultimamente favorito anche dalla rivalorizzazione di un libro datato 1858, dal titolo: L’arte della bellezza, i segreti della toletta della donna con consigli agli uomini sull’arte del fascino. L’autrice era una famosa ballerina di nome Lola Montez, che doveva mantenere il suo corpo bello e sano, ai massimi livelli per poter essere la migliore nel suo campo.



Leggendolo si potranno carpire preziose informazioni e segreti di bellezza. Qualche esempio? Labbra a prova di bacio con la tintura di benzonio, acqua di rose per un viso tonico ed elastico, il liquido di pimpinella (anice) è un toccasana per eliminare le macchie della pelle.

La tendenza pare sia ormai quella di dire addio agli eccessi di plastiche che rendono più mummie che esseri umani, con volti inespressivi e corpi esageratamente finti. La professoressa di chirurgia plastica di Milano, Fiorella Donati, spiega infatti che:

Le giovani chiedono un seno abbondante, ma non oltre la terza misura, e un naso piccolo. Le over cinquanta braccia più sode e un viso tirato ma credibile perché, fortunatamente, zigomi e labbra a canotto sono in declino. Negli eccessi molto dipende dal chirurgo che spesso è un ottimo tecnico ma difetta di senso estetico e dovrebbe saper dire qualche no. Io ho risparmiato a molte pazienti interventi di riduzione del seno semplicemente mettendole a dieta”.

Leggi anche

Seguici