In America si indaga sui nessi tra Salmonellosi e consumo di carne di tacchino

Ed è allarme, allarme salmonellosi. In una nota curata e divulgata dal dottor Giovanni D’Agata si legge di un nuovo rischio alimentare che probabilmente molti di noi non hanno mai rilevato e forse manco dato peso. Sembra infatti che in America sia alto l’allarme di malattie legate alla Salmonella Heidelberg ...

di Redazione

01 Agosto 2011

Ed è allarme, allarme salmonellosi. In una nota curata e divulgata dal dottor Giovanni D’Agata si legge di un nuovo rischio alimentare che probabilmente molti di noi non hanno mai rilevato e forse manco dato peso. Sembra infatti che in America sia alto l’allarme di malattie legate alla Salmonella Heidelberg la cui presenza massiccia potrebbe essere associata al consumo di tacchino a terra. Diversi rapporti medici hanno messo in luce qualche nesso. Numerose indagini in corso e diversi  test condotti da vari dipartimenti di salute in tutta l’America,hanno  determinato un certo legame tra  il consumo di prodotti di tacchino a terra e circa 77 malattie riportate in 26 stati. Le malattie sono state collegate attraverso una indagine epidemiologica e analisi PFGE dai dipartimenti sanitari statali e il Centers for Disease Control and Prevention (CDC).Leggiamo in una nota stampa diffusa da Giovanni D’Agata che il CDC sta collaborando con i dipartimenti sanitari statali per il monitoraggio dello scoppio mentre FSIS focalizza la sua indagine sulla individuazione di una potenziale fonte di contaminazione ricorda ai consumatori l’importanza fondamentale di seguire le istruzioni pacchetto di cottura per prodotti macinati surgelati o freschi tacchino e le linee guida generali di sicurezza alimentare durante la manipolazione e preparazione delle carni crude o di pollame. In particolare, se le istruzioni di cottura possono dare un certo dato, bisogna sempre tener presente che solo a temperatura alta si cuoce la parte interna del prodotto.  I consumatori dovrebbero essere consapevoli del fatto che il tempo effettivo può variare a seconda del metodo di cottura (griglia, frittura, o alla griglia) e la temperatura del prodotto (refrigerato contro congelati) per cui è importante che la temperatura finale di 165 ° F deve essere raggiunto per la sicurezza. Secondo quando viene riportato nei diversi studi  è consigliabile non fare affidamento sul tempo di cottura per ogni lato della polpetta, ma utilizzare un termometro per alimenti. Infatti il tacchino di terra ed i  piatti di tacchino a terra devono sempre essere cotti a 165 ° C della temperatura interna, misurata con un termometro per alimenti; anche gli avanzi già cucinati dovrebbero essere riscaldati a 165 ° F. Il colore del pollame cotto non è sempre un segno sicuro della sua sicurezza. Solo usando un termometro per alimenti si può determinare con precisione che il pollame ha raggiunto una temperatura minima di sicurezza interna di 165 ° C per tutto il prodotto. La carne di tacchino infatti può rimanere rosa anche dopo la cottura in forno persino quando la  carne è rosolata o affumicata mantiene il tipico colore rosa.Il consumo di alimenti contaminati da Salmonella possono causare la salmonellosi, una delle malattie più comuni batteri di origine alimentare. Infezioni da Salmonella possono essere pericolose per la vita, specialmente a quelli con sistema immunitario debole, come i neonati, gli anziani e le persone con infezione da HIV o sottoposti a chemioterapia. I sintomi più comuni di salmonellosi sono diarrea, crampi addominali e febbre entro otto a 72 ore. Altri sintomi possono essere brividi, cefalea, nausea e vomito che può durare fino a sette giorni.



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!

Seguici