Alzheimer, il fumo ne aumenta il rischio di insorgenza

Novità importanti arrivano dalla ricerca e questa volta riguardano il morbo di Alzheimer. Secondo quanto risulta da uno studio condotto dai ricercatori del Kaiser Permanente di Oakland, in California, sembra che il fumo faccia aumentare il rischio di insorgenza di demenza di Alzheimer, più in particolare fumare piu’ di 2 pacchetti ...

di Piera Scalise

26 Ottobre 2010

Novità importanti arrivano dalla ricerca e questa volta riguardano il morbo di Alzheimer.

Secondo quanto risulta da uno studio condotto dai ricercatori del Kaiser Permanente di Oakland, in California, sembra che il fumo faccia aumentare il rischio di insorgenza di demenza di Alzheimer, più in particolare fumare piu’ di 2 pacchetti di sigarette al giorno aumenta il rischio del 157% e anche quello di demenza vascolare del 172%.

Durante lo studio è stata monitorata per 23 anni  una popolazione molto diversa etnicamente, composta da 21.123 uomini e donne di mezza età, in modo tale da constrollare le conseguenze a lungo termine del fumo sulla demenza. Le prime diagnosi di demenza sono state raccolte tra il 1994 e il 2008.

Rachel Whitmer, principale autrice dello studio ha specificato:  ”Questo studio mostra che il cervello non e’ immune alle conseguenze a lungo termine del fumo pesante. Sappiamo che il fumo compromette il sistema vascolare influenzando la pressione sanguigna ed elevando i fattori di coagulazione, e sappiamo che la salute vascolare svolge un ruolo nel rischio della malattia di Alzheimer”.

 



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!

Seguici