Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Emergenza rifiuti Napoli, aumentano le malattie respiratorie nei bambini

L’emergenza rifiuti di Napoli e provincia continua. Un problema politico, economico e sociale che mette in serio pericolo la salute dei cittadini campani, soprattutto quando i cumuli di spazzatura vengono dati alle fiamme. Da anni oramai si parla del pericolo diossina, la dannosa sostanza tossica contenuta nei fumi che si sprigionano ...

di Raffaela

27 Giugno 2011

L’emergenza rifiuti di Napoli e provincia continua. Un problema politico, economico e sociale che mette in serio pericolo la salute dei cittadini campani, soprattutto quando i cumuli di spazzatura vengono dati alle fiamme.

Da anni oramai si parla del pericolo diossina, la dannosa sostanza tossica contenuta nei fumi che si sprigionano in seguito agli incendi e arrivano adesso alcuni dati che mettono in evidenza un aumento delle patologie respiratorie tra i bambini di Napoli. Un incremento del 14-20% registrato solo nel mese di giugno.

A lanciare l’allarme è la Fimp, Federazione italiana dei medici pediatri, che da quasi un anno segue con attenzione questa angosciosa situazione, proprio per monitorare la salute dei bambini durante questa emergenza senza fine.

Aumentano disturbi quali asma, tosse, faringiti e ad essere più esposti sono i bambini allergici. Giuseppe Mele, Presidente della Fimp ha dichiarato:

La causa è da ricercarsi nei roghi di rifiuti che continuano a verificarsi e che sono molto tossici per le sostanze, come la diossina, che vengono prodotte a seguito della combustione della plastica.

Il consiglio degli specialisti è quello di far respirare aria sana ai bambini, ad esempio andando a mare perché, acqua e aria marina sono un toccasana per le vie respiratorie. Ovviamente si dovrebbe evitare qualsiasi avvicinamento ai roghi di immondizia, ma non sempre questo è possibile in una città che anche questa notte ha registrato circa 50 incendi.

Fanno parte della grande classe chimica delle diossine molti composti identificati come cancerogeni per l’uomo, a questo va aggiunto il rischio infezioni legato alla giacenza di tonnellate di rifiuti che marciscono sotto il sole cocente di questi giorni. Ecco perché anche la Federazione italiana dei medici di medicina generale si è attivata per monitorare la situazione sanitaria di Napoli e provincia. In particolare sono tenute sotto controllo le malattie respiratorie, della pelle e gastrointestinali.



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!

Seguici