Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Oms denuncia: sono 4 milioni l’anno gli anziani maltrattati in Europa

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Anziani troppo spesso abbandonati a se stessi, maltrattati fisicamente e psicologicamente. Picchiati, malnutriti, feriti con armi da taglio, ustionati, violentati, rinchiusi in casa dai loro stessi familiari. Dati agghiaccianti resi noti a Budapest dall’Oms, Organizzazione mondiale della sanità, durante la Conferenza Europea sulla prevenzione delle lesioni ...

di Raffaela

22 Giugno 2011





Anziani troppo spesso abbandonati a se stessi, maltrattati fisicamente e psicologicamente. Picchiati, malnutriti, feriti con armi da taglio, ustionati, violentati, rinchiusi in casa dai loro stessi familiari. Dati agghiaccianti resi noti a Budapest dall’Oms, Organizzazione mondiale della sanità, durante la Conferenza Europea sulla prevenzione delle lesioni e promozione della Sicurezza.

I numeri parlano chiaro: 10.000 anziani subiscono abusi ogni giorno, 4 milioni in un anno, 6 milioni sono vittime di molestie sessuali, 2.500 trovano la morte a causa dei soprusi inferti dai loro parenti. I paesi inclusi in questa terrificante analisi sono 53 e ad essere più a rischio sono sempre i più deboli, coloro che hanno una qualche forma di infermità mentale, o una malattia neurodegenerativa. Persone la cui lucidità non è ai massimi livelli, ma non per questo non provano dolore. Incapaci di denunciare ciò che accade loro, di parlarne con qualcuno e che vivono un inferno al quale non possono ribellarsi.



L’Oms si mostra decisamente preoccupata Zsuzsanna Jakab, Direttore della Regione Europea per l’Oms ha dichiarato:

È shoccante. Questi abusi distruggono le vite degli anziani e hanno conseguenze sul loro benessere fisico e mentale in un momento in cui sono particolarmente vulnerabili. 

Un fenomeno poco conosciuto, ma che si deve assolutamente contrastare con una rete sanitaria e sociale che dia più ascolto agli anziani, che abbia più a cuore le loro esigenze. Nel 2050 un terzo della popolazione europea avrà più di 60 anni, questo significa più soldi per le pensioni, per l’assistenza sanitaria e con le difficoltà economiche che il nostro continente sta vivendo il tutto potrebbe tradursi in un peggioramento della situazione. Nessun governo dovrebbe permetterlo.

Leggi anche

Seguici