Questo sito contribuisce
all'audience di

 

I ricordi del passato: come si immagazzinano nella nostra mente?

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La nostra mente riceve una quantità di informazione eccessiva per essere immagazzinata nella memoria in eterno. Proprio per questo motivo è come se avessimo due tipologie di memorie: una a breve termine ed una a lungo termine. La prima si occupa di quelle informazioni che ci ...

di Dott.ssa Elena Bernabè

15 Giugno 2011





La nostra mente riceve una quantità di informazione eccessiva per essere immagazzinata nella memoria in eterno. Proprio per questo motivo è come se avessimo due tipologie di memorie: una a breve termine ed una a lungo termine.

La prima si occupa di quelle informazioni che ci sono utili nell’immediato ma che possono essere cancellate di lì a poco perché non importanti per la nostra persona futura. Nella memoria a breve termine ci saranno quindi dati come la lista della spesa o l’orario di un appuntamento prossimo o notizie sentite da poco tempo.



La seconda invece è la memoria responsabile di tutti i ricordi, anche i più remoti, rimasti impressi nella nostra mente perché in qualche modo significativi per la nostra vita: troveremo quindi tutta la nostra infanzia, i traumi vissuti, gli eventi gioiosi e via dicendo.

Ed è proprio nella memoria a lungo termine che la nostra mente, spesso e volentieri, si diverte utilizzando la distorsione, la trasformazione o addirittura l’eliminazione.

Sì, perché la mente umana non è paragonabile ad un computer artificiale: il suo funzionamento è influenzato massicciamente dall’emotività. Di conseguenza ricordiamo positivamente e talvolta anche in modo troppo grandioso ciò che ci è piaciuto, spesso cerchiamo di rendere più accettabile ciò che ci ha fatto soffrire e può capitare anche di riuscire in modo inconscio ad eliminare ricordi eccessivamente dolorosi.

Ma ciò rappresenta un limite od una particolarità umana?

Probabilmente dobbiamo riuscire a cogliere l’importanza dell’emozione connessa a quel determinato ricordo piuttosto che dare più peso al ricordo stesso.

Leggi anche

Seguici