Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Allattare al seno riduce il rischio di infenzioni nel bambino?

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La maggior parte delle donne lo sà da tempo, il latte materno è un toccasana per il neonato. Un nuovo studio è arrivato a supporto di tale teoria, dimostranco che allattare al seno, almeno per sei mesi, aiuta a prevenire le infezioni dei bebè. (adsbygoogle = window.adsbygoogle || ...

di Piera Scalise

29 Settembre 2010





La maggior parte delle donne lo sà da tempo, il latte materno è un toccasana per il neonato.

Un nuovo studio è arrivato a supporto di tale teoria, dimostranco che allattare al seno, almeno per sei mesi, aiuta a prevenire le infezioni dei bebè.



Secondo questa nuova indagine, che ha analizzato di 926 neonati per un anno, quelli che hanno ricevuto solo latte materno per l’intera durata dello svezzamento sono stati maggiormente immuni alle infezioni respiratorie e alle otiti, mentre quelli nutriti con il latte in polvere o anche un mix di latte materno e in polvere lo sono risultati meno.

Secondo i ricercatori il motivo è da ricercarsi nel fatto che il latte materno è ricco di sostanze nutritive e anche di fattori immunologici e questi si trasferiscono durante l’ allattamento al neonato. E non è tutto, i medici ripetono che l’ allattamento al seno fa bene anche alle mamme, riducendo il rischio di sviluppo del diabete do oltre il 50%.

Quello che mi chiedo, alla luce di tutto questo, una donna che lavora e che ha solo 3 mesi per stare con il suo bambino, a parte quelle inutili ore di allattamento per un anno, come può organizzarsi?

Voi cosa ne pensate?

Leggi anche

Seguici