Questo sito contribuisce
all'audience di

 

A togliere le rughe ci pensa il freddo con la cryotechnology

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Si chiama cryotechnology la nuova tecnica che permette la distensione delle rughe grazie all’uso del freddo. Si basa sul congelamento dei nervi grazie ad appositi aghi detti criosonde, in seguito al congelamento il segnale nervoso si blocca e i muscoli si rilassano, riducendo in questo modo ...

di Raffaela

08 Aprile 2011





Si chiama cryotechnology la nuova tecnica che permette la distensione delle rughe grazie all’uso del freddo. Si basa sul congelamento dei nervi grazie ad appositi aghi detti criosonde, in seguito al congelamento il segnale nervoso si blocca e i muscoli si rilassano, riducendo in questo modo le tanto odiate rughe.



Il processo dura circa 15 minuti e non danneggia il nervo perché i segnali si interrompono solo temporaneamente. La temperatura dopo un po’ tornerà ai valori normali, ma gli studiosi tranquillizzano: nonostante parliamo di basse temperature questa pratica non fa avvertire il freddo.

L’approvazione da parte della FDA (Food and Drug Administration) ancora non c’è, ma i ricercatori sono fiduciosi. Sembra che questa tecnica sia efficace quanto altre già in uso e che l’effetto duri circa 3-4 mesi, quanto quello del famoso Botox. Infatti questa metodica si pone proprio come alternativa al Botox che prevede l’utilizzo della neurotossina botulinica A che paralizza i muscoli facciali.

Lo studio, guidato dal Dr. Francis Palmer, direttore del dipartimento di chirurgia plastica facciale presso la University of Southern California School of Medicine di Los Angeles, è stato condotto su 31 persone ed è stato veramente efficace. Gli unici effetti collaterali riscontrati sono stati arrossamento della pelle e mal di testa

Leggi anche

Seguici