Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Disturbi alimentari: Anoressia e Bulimia, due malattie sociali

Controllo alimentare, eccessiva attenzione rivolta all’immagine corporea, idealizzazione della magrezza, pregiudizi nei confronti delle persone grasse, moda delle diete: sono tutti fattori endemici delle società industriali avanzate che hanno inciso ed incidono ancora profondamente sulla diffusione di una crescente insoddisfazione per il proprio corpo e sulla necessità di adeguare il ...

di Dott.ssa Licia Falduzzi

14 Ottobre 2010

Controllo alimentare, eccessiva attenzione rivolta all’immagine corporea, idealizzazione della magrezza, pregiudizi nei confronti delle persone grasse, moda delle diete: sono tutti fattori endemici delle società industriali avanzate che hanno inciso ed incidono ancora profondamente sulla diffusione di una crescente insoddisfazione per il proprio corpo e sulla necessità di adeguare il proprio aspetto fisico ai canoni della bellezza proposti dalla nostra cultura.

Anoressia e bulimia, due tra i più diffusi disturbi alimentari, due facce della stessa medaglia, due sintomi che coinvolgono mente e corpo, due malattie sociali che colpiscono soprattutto il genere femminile che da sempre ha fatto uso del suo corpo per rappresentarsi e per il quale essere attraenti e desiderabili è una componente fondamentale dell’autostima e del successo sociale.

L’anoressia e la bulimia rappresenterebbero l’esasperazione caricaturale di un atteggiamento “malato” nei confronti del cibo e che si concretizza nel forte desiderio di dimagrire e nella morbosa paura di acquistare peso.

Prolungati digiuni, abbuffate compulsive, vomito autoindotto, abuso di lassativi, esercizio fisico eccessivo. Tutti comportamenti che nascondono un profondo disagio interiore, una sofferenza che viene tenuta dentro di sé, senza osare consegnarla a nessuno.

Leggi l’approfondimento su Anoressia e Bulimia in Vita Da Mamma

Seguici