Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Perché Anticipare la Cena fa Bruciare Più Grassi? La Fascia Oraria Consigliata è…

L’idea di adottare una forma di digiuno ragionato, come quello intermittente ad esempio, va prendendo sempre più piede anche tra i nutrizionisti.

di Daniele Lisi

18 Novembre 2016





Bilancia orologioPerché Anticipare la Cena fa Bruciare Più Grassi? La Fascia Oraria Consigliata, secondo una recente ricerca, sarebbe quella compresa tra le 8 e le 14, dopo di che niente più spuntini o altra assunzione di alimenti per il resto della giornata. Del resto, l’idea di adottare una forma di digiuno ragionato, come quello intermittente ad esempio, va prendendo sempre più piede anche tra i nutrizionisti. Lo stesso prof. Veronesi, scomparso da pochi giorni, ne era un convinto sostenitore tanto da aver adottato questo particolare regime alimentare ormai da tempo, e la sua longevità pare gli abbia dato ragione. Un mini-digiuno fatto periodicamente durante l’anno è probabilmente la strada migliore per rimettere ordine in un metabolismo un po’ affaticato, riducendo oltre tutto in maniera significativa il rischio di contrarre alcune malattie gravi, come il cancro o altre patologie croniche. Se poi questo così detto mini-digiuno lo si adotta, non solo qualche volta durante l’anno, ma quotidianamente, quali mai potrebbero essere i benefici per l’organismo? Certo, non mangiare più dopo le ore 14 è certamente qualcosa difficile da fare, non tanto per la fame che probabilmente potrebbe anche non farsi sentire, ma perché, bene o male, vi sono mille occasioni per mettere qualcosa sotto i denti.

Privarsi del piacere di sgranocchiare o di gustare qualche stuzzichino quando ci si incontra con gli amici, o dover fare a meno di qualche cena conviviale o del piacere di andare a mangiare una pizza in compagnia non è certamente cosa facile, ci si priva di alcuni piaceri della vita che rendono le serate più allegre, ma va anche detto che un regime alimentare così esclusivo potrebbe anche sopportare agevolmente qualche trasgressione, anche perché non si può certamente andare a cena fuori tutte le sere.



DietaSembra però che si possano avere dei vantaggi non da poco per il corretto funzionamento del metabolismo, che di conseguenza potrebbe anche essere in grado di bruciare una maggior quantità di grassi, se si evita di mangiare per 18 ore consecutive, ovvero dalle fatidiche 14 alle 8 del mattino seguente. Un recente studio condotto dai ricercatori del Pennington Biomedical Research Center, negli Stati Uniti, sembra infatti dimostrare la correttezza di questa teoria. Lo studio in questione si è avvalso della collaborazione volontaria di 11 soggetti in sovrappeso di ambo i sessi cui è stato chiesto di mangiare tra le 8 e le 20 per 4 giorni e, per altri 4 giorni, di limitare l’assunzione di alimenti solo tra le 8 e le 14.

Alla fine si è potuto constatare, in base ai risultati di alcuni test cui erano stati sottoposti i volontari, che osservando questo mini-digiuno, ovvero smettendo di assumere alimenti dopo le ore 14, il metabolismo diventava più efficiente, più flessibile, e riusciva a bruciare una maggior quantità di grassi nel corso delle ore notturne, cosa che non accadeva quando invece l’ultimo pasto della giornata veniva consumato alle canoniche ore 20, come del resto si fa abitualmente un po’ in tutto il mondo.

Questa ricerca sembra dimostrare che queste forme di digiuno ragionato siano in grado di rendere il metabolismo più efficiente, a Perdere pesotutto vantaggio della salute complessiva dell’organismo, anche se va detto, ad onor del vero, che la ricerca in questione si è avvalsa di un numero decisamente esiguo di soggetti volontari, per cui i risultati potrebbero essere considerati non definitivi. Gli stessi autori della ricerca hanno infatti osservato che, sebbene i risultati siano incoraggianti, saranno necessari nuovi studi per poter confermare la correttezza dei risultati, se in effetti questa forma di mini-digiuno alla lunga possa essere il modo migliore per mantenersi in buona salute.

Leggi anche

Seguici