Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come Migliorare la Salute Ripulendo l’Intestino Coi Seguenti Accorgimenti

L’intestino oltre a digerire gli alimenti, a consentire l’assorbimento dei nutrienti e delle varie sostanze che si assumono tutti i giorni, è anche la sede del sistema immunitario.

di Daniele Lisi

03 Ottobre 2016





IntestinoCome Migliorare la Salute Ripulendo l’Intestino Coi Seguenti Accorgimenti, perché se l’intestino funziona correttamente a giovarne sarà tutto l’organismo. L’intestino oltre a digerire gli alimenti, a consentire l’assorbimento dei nutrienti e delle varie sostanze che si assumono tutti i giorni, è anche la sede del sistema immunitario. Infatti pare che il 70% circa del sistema immunitario si trovi nell’intestino, ed è appunto la salute di quest’ultimo a determinare il buon funzionamento di tutto l’organismo, perché se il sistema immunitario è in buona salute e funziona regolarmente, sarà in grado di affrontare con maggior efficacia tutte le aggressioni di agenti patogeni, virus e altro che, ogni giorno, anche se non ce ne accorgiamo, aggrediscono il nostro organismo. Un ruolo fondamentale nel funzionamento dell’intestino lo ricopre la flora batterica intestinale, i così detti batteri buoni, che devono essere quindi curati con attenzione, messi in condizione di mantenere il sistema immunitario in perfetta efficienza. Quando ci si sottopone ad una cura antibiotica è infatti necessario reintegrare la flora batterica intestinale danneggiata dai farmaci assumendo per un certo periodo di tempo dei fermenti lattici che contengono un certo numero di batteri buoni che andranno a sostituire quelli persi per colpa degli antibiotici.

Purtroppo non tutti lo fanno, e per un certo tempo saranno più esposti agli acciacchi perché il sistema immunitario non è in perfetta forma. Inoltre l’intestino è anche la sede della produzione dei neurotrasmettitori che in qualche modo sono responsabili delle emozioni e dello stato d’animo. Le persone che soffrono di problemi intestinali possono infatti soffrire di altri malanni, anche non di poco conto, come l’ansia, la depressione, affaticamento cronico, artrite reumatoide, diabete, eczema e altro ancora. È necessario quindi trattare l’intestino con estrema attenzione, motivo per cui un corretto regime alimentare risulta anche in questo caso fondamentale.



Salute dell'intestinoTrascurare la corretta alimentazione è purtroppo una abitudine di molte persone, un po’ per pigrizia, perché si preferiscono gli alimenti già belli e pronti, solo da riscaldare al microonde, o perché costretti in un certo senso dal lavoro che non consente una alimentazione più attenta, tuttavia anche in questo caso, con un po’ di attenzione e organizzazione, è possibile superare il problema, basta solo volerlo fare. È quindi necessario eliminare tutti quegli alimenti che provocano infiammazione o che danneggiano il tratto gastrointestinale, e anche gli alimenti che possono causare intolleranze, anch’essi responsabili in buona misura del danneggiamento della flora batterica intestinale.

Vanno quindi limitati al massimo, se non proprio banditi, caffè e alcol, gli alimenti raffinati come lo zucchero e la farina doppio zero, eliminando del tutto quelli che provocano intolleranze, come del resto è ovvio che sia. Un semplice esame del sangue, lgG che controlla il livello delle immunoglobuline, unito a test di sensibilità alimentare, consente di evidenziare eventuali intolleranze che possono seriamente danneggiare l’intestino, il sistema immunitario e un po’ tutto l’organismo. Le intolleranze più frequenti sono quelle al glutine, al latte, senza poi contare le allergie ad alcuni alimenti che sono ben più pericolose in quanto possono causare uno shock anafilattico, dalle potenziali conseguenze anche letali.

Per garantire la salute dell’organismo è necessario assumere regolarmente alimenti che contengano elementi essenziali sono lo zinco, gli acidi grassi omega-3 contenuti nel pesce, la vitamina A, C, E, senza poi trascurare quelli ricchi di antiossidanti, antinfiammatori che aiutano appunto a controllare le infiammazioni Probioticicroniche come anche quelle intestinali, antibiotici naturali e altro ancora. Essenziali per la salute dell’intestino e quindi anche del sistema immunitario sono gli alimenti probiotici, ricchi di una gran quantità di batteri buoni che mantengono in perfetta forma la flora batterica intestinale. Può essere di grande aiuto un integratore a base di L-glutammina, un amminoacido che promuove il ringiovanimento della mucosa della parete intestinale, che può essere danneggiata dagli alimenti non proprio amici della salute che troppo spesso si assumono.

Leggi anche

Seguici