Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come Preparare la Bevanda Lassativa che Elimina Residui e Tossine in Poco Tempo

Una bevanda da assumere prima di andare a dormire e che vi aiuterà a 'tornare come nuovi'

di Fabiana Cipro

05 Settembre 2016





Per alcune persone la stitichezza è davvero un problema, e troppo spesso l’unica soluzione è quella di ricorrere a medicinali che si trovano in commercio, ma che non sono privi di controindicazioni. Tra l’altro, pare che dopo qualche tempo di consumo abituale, questi farmaci possano alterare la composizione della flora batterica dell’intestino. 

stitichezza

Ci sono comunque alcuni rimedi naturali che possono agevolare questa importante funzione del nostro corpo e che si possono tranquillamente assumere anche tutti i giorni senza incorrere in grossi fastidi. Sicuramente le prugne secche, le mele cotte e altri alimenti simili li conosciamo tutti, ma il sito Vivere Più Sani ha pubblicato la ricetta di una bevanda lassativa da bere 3 o 4 volte alla settimana. Bisogna assumerla la sera prima di andare a dormire.

 

Ingredienti

  • 5 cucchiai di prezzemolo tritato (50 gr)
  • Il succo di 1 limone
  • 1 cucchiaio di aceto di mele (10 ml)
  • 1 cucchiaio di miele puro (25 r)
  • 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato (5 gr)
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere (2 gr)
  • 2 tazze d’acqua (500 ml)

 

Procedimento

  • Lavate bene il prezzemolo e tritatelo il più finemente possibile.
  • Dopodiché, spremete il succo del limone e versatelo in una brocca insieme alle due tazze di acqua.
  • Aggiungete gli altri ingredienti, mescolate bene con un cucchiaio di legno e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per due ore.


Come si usa

  • Un’ora prima di andare a dormire, bevete un bicchiere di questa bevanda.
  • Bevetela di nuovo la sera dopo, ma solo per un massimo di 4 giorni consecutivi.
  • Dopo aver ingerito questo rimedio, evitate di assumere altro cibo.

stitichezza

Inoltre, Wikipedia spiega che nei casi di stipsi lieve e saltuaria (ed escludendo i casi in cui la stitichezza dipenda da fattori patologici gravi) è possibile risolvere così:

  • Camminare di più o realizzare un’altra attività che ponga in movimento il corpo. Normalmente aiutano 20 minuti di movimento al giorno a ritmo accelerato e per tonificare la muscolatura addominale e stimolare quella intestinale; svolgere, lontano dai pasti, un’intensa attività fisica di tipo “cardio” è sicuramente un valido aiuto contro la stitichezza.
  • In determinati casi maggior quantità di fibre alimentari: legumi, verdura cotta e soprattutto cruda, cereali, e in generale tutti gli alimenti ricchi di fibre vegetali: psillio, crusca.
  • Assumere maggior quantità di liquidi: acqua (a digiuno), brodo, latte, succo di frutta.
  • Evitare invece di assumere fibre nei casi in cui la stipsi sia dovuta da patologie funzionali come morbo di Hirschsprung, da problemi motori come la pseudo ostruzione intestinale oppure da problemi anatomici come le stenosi

 

NOTA BENE: Questo articolo riporta informazioni che non intendono sostituire una diagnosi o i consigli del medico, poiché solo il medico può stilare qualsiasi prescrizione e dare indicazioni terapeutiche.

Leggi anche

Seguici