Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cerotti Elastici Colorati, a Cosa Servono e Chi Dovrebbe Usarli?

Si tratta di particolari cerotti elastici non medicati che devono essere applicati nel modo corretto in modo che seguano la lunghezza del muscolo e del tendine.

di Daniele Lisi

22 Agosto 2016





Kinesio tapingCerotti Elastici Colorati, a Cosa Servono e Chi Dovrebbe Usarli? I Kinesio Taping, così si chiamano, sono stati mesi a punto sulla fine degli anni 70 da un chiropratico giapponese, Kenko Kaze, specializzatosi presso la prestigiosa National University of Health Sciences di Chicago, ma sono apparsi per la prima volta in occasione delle Olimpiadi di Seoul del 1988 quando la squadra giapponese di pallavolo li ha utilizzati in campo internazionale. Da allora sono stati sempre più frequentemente utilizzati un po’ da tutti gli atleti in quasi tutte le discipline sportive, a volte anche da dilettanti che per i loro allenamenti quotidiani. Questi ultimi, tuttavia, dovrebbero fare attenzione prima di utilizzarli in quanto vanno applicati da personale esperto, e non da improvvisati che non sanno bene in che modo e dove metterli. Si tratta in definitiva di particolari cerotti elastici, che non contengono alcun farmaco, quindi non medicati, che devono essere applicati nel modo corretto in modo che seguano la lunghezza del muscolo e del tendine che si vuole proteggere, in modo da supportarne il movimento e, al tempo stesso, proteggerlo da eventuali contratture e altri acciacchi del genere.

Svolgono una azione compressiva che favorisce il riassorbimento di piccoli edemi, limitando quindi anche il rischio di infiammazioni. Rapprsentano inoltre la soluzione ideale per salvaguardare la salute delle articolazioni, quindi quella del ginocchio, delle spalle, delle caviglie e del polso. Sono largamente utilizzati ormai dalla maggior parte dei professionisti, come del resto risulta evidente quando si guarda un evento sportivo qualsiasi, a partire dal basket, sono infatti largamente utilizzati dai giocatori statunitensi, per finire al calcio, ma anche dai ciclisti, da coloro che praticano atletica leggera e via dicendo, insomma un po’ da tutti coloro che praticano una attività sportiva a livello professionistico.



CerottiCome detto in precedenza, questi cerotti vanno applicati da personale esperto che abbia tra l’altro seguito dei corsi particolari, perché l’improvvisazione, così come il fai da te, in questi casi non fa ottenere gli effetti desiderati, se non addirittura produrre dei danni muscolari anche di una certa severità. Un qualsiasi atleta, se correttamente fasciato, diciamo così, o meglio se equipaggiato correttamente da questi cerotti applicati da persone competenti, riescono a muoversi meglio, più liberamente, con meno rischi di incorrere tra l’altro in infortuni muscolari. Al tempo stesso, questi cerotti riescono anche ad alleviare dolori da contratture e simili, insomma aiutano l’atleta nella sua attività sportiva.

Una volta applicati, sempre nel modo corretto ovviamente, vanno tenuti in loco solo per il tempo necessario a svolgere l’attività sportiva, ma possono essere utilizzati anche da persone che ne hanno bisogno per svolgere la loro attività di tutti i giorni, ed hanno la durata di qualche ora, anche 10-12 ore, per cui vanno rimossi una volta terminato il compito per cui sono stati utilizzati. Va anche considerato che la sudorazione può allentarli limitando quindi il loro effetto. In tutti i casi vanno tolti quando ci si deve lavare. Possono essere quindi utilizzati da tutti, sempre che siano applicati nel modo corretto.

I Kinesio Taping non presentano particolari controindicazioni, se non evitare di applicarli in presenza di ferite od escoriazioni, Cerottisituazioni in cui non è proprio il caso di utilizzarli. Ovviamente questi cerotti possono aiutare, come detto in precedenza, un atleta in buona salute, o in presenza di un affaticamento muscolare o di piccoli traumi, mentre invece non hanno alcun effetto in presenza di lesioni muscolari di una certa entità o di edemi significativi. In questo caso è necessario, come è ovvio, ricorrere a delle cure specifiche e astenersi anche da qualsiasi attività sportiva perché altrimenti la lesione, non solo non avrebbe modo di guarire nei tempi prestabiliti, ma potrebbe anche peggiorare.

Leggi anche

Seguici