Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Bere Birra, Effetti sulla Salute delle Persone che ne Consumano…

Un consumo moderato di birra produce degli effetti positivi sull’organismo, come del resto dimostrato da alcune recenti ricerche.

di Daniele Lisi

11 Agosto 2016





Bere birraBere Birra, Effetti sulla Salute delle Persone che ne Consumano una quantità moderata, ovviamente. Come per tutte le cose della vita, è necessario fare sempre ricorso al buon senso, quella cosa che ciascuno di noi ha avuto in dote da madre natura, solo che sembra che molti ne siano completamente sprovvisti. La birra, al contrario del vino, è una bevanda che si beve per piacere, in compagnia, tra amici, anche perché si tratta di una bevanda per lo più moderatamente al colica, e al tempo stesso ipocalorica, infatti contiene 100 calorie per 300 cc di prodotto, ma ciò non vuol dire che è possibile farne un consumo eccessivo, perché altrimenti gli effetti negativi sulla salute non tarderebbero a farsi vedere. Un consumo moderato di birra, invece, produce degli effetti positivi sull’organismo, come del resto dimostrato da alcune recenti ricerche, per cui questa bevanda, particolarmente apprezzata in estate perché fresca e piacevole da bere, potrebbe essere assunta senza problemi, sempre che lo si faccia con moderazione. In effetti la birra non è solo una bevanda, ma è anche un alimento a tutti gli effetti, perché ricca di diversi principi nutritivi che la rendono di fatto unica.

Tuttavia, per il suo contenuto di alcool, seppur moderato, non va assunta in gravidanza così come ne dovrebbero fare a meno anche le persone molto avanti negli anni. Per tutti gli altri, invece, si tratta di una bevanda amica della salute. Per il suo alto contenuto di polifenoli è una vera amica del cuore in quanto aiuta a mantenere sotto controllo il colesterolo LDL, quello cattivo, responsabile della formazione della placca che è uno dei principali fattori di rischio cardiologico. Ma non solo, perché i polifenoli sono dei potenti antiossidanti, nemici dei radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare.



Birra alla spinaSecondo un recente studio del Centro di Ricerche sulla Nutrizione Umana di Cambridge, in Inghilterra, uno dei paesi dove la birra è particolarmente apprezzata, la birra è amica delle ossa, in particolare quella prodotta con luppolo e orzo che contengono una gran quantità di silicio, importante per la mineralizzazione delle ossa. Mantenere in buona salute il sistema scheletrico è importante perché in questo modo è possibile ridurre il rischio di osteoporosi, problema cui sono particolarmente esposte le donne, per cui un moderato consumo di birra potrebbe rivelarsi di grande aiuto.

Un altro studio che ha preso in esame un numero considerevole di donne, oltre sedicimila, quindi un campione di tutto rispetto, donne di età compresa tra i 50 e i 70 anni, ha evidenziato che le donne che bevevano birra con una certa regolarità erano meno esposte al rischio di contrarre il diabete di tipo 2, un altro serio fattore di rischio cardiologico, e non solo. Ovviamente si parla sempre di un consumo moderato di birra, perché solo in questo caso si ottengono dei vantaggi per l’organismo. Al contrario, un consumo eccessivo di birra non fa altro che procurare una serie di problemi di salute, e inoltre crea dipendenza.

Un altro studio condotto dai ricercatori del Dipartimento di Metabolismo dell’Università di Madrid sembrerebbe dimostrare che un moderato consumo di Bere birrabirra sia in grado di potenziare il sistema immunitario, rendendolo quindi molto più efficiente e quindi capace di contrastare molto più efficacemente le aggressioni degli agenti patogeni cui si è esposti praticamente tutti i giorni. Inoltre, contrariamente a quanto si riteneva un tempo, sembra che la birra sia anche in grado di proteggere dalla gotta. Insomma, si tratta di una bevanda, o meglio, di un vero e proprio alimento a base di ingredienti naturali che la rendono una vera amica della salute, sempre se assunta con moderazione.

Leggi anche

Seguici