Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Hai dolore (o fastidio) appena il piede tocca terra? Potrebbe essere la Spina…

Si tratta di una neoformazione dell’osso calcaneare, il tallone, che colpisce con maggiore frequenza i soggetti obesi, chi ha il piede piatto o ancora chi pratica alcuni sport specifici, quelli che sollecitano in modo particolare il tallone.

di Daniele Lisi

09 Agosto 2016





Spina calcaneareHai dolore (o fastidio) appena il piede tocca terra? Potrebbe essere la Spina calcaneare, una vera e propria malattia che colpisce il piede e che arreca non pochi fastidi a chi ne è colpito. In sostanza si tratta di una neoformazione dell’osso calcaneare, in pratica il tallone, che colpisce con maggiore frequenza i soggetti obesi, chi ha il piede piatto o ancora chi pratica alcuni sport specifici, quelli che appunto sollecitano in modo particolare il tallone, come il basket, la palla a volo, la corsa. Il problema diventa ancor più frequente se non si utilizzano scarpe adatte all’attività sportiva, tuttavia bisogna considerare che si tratta anche di un problema genetico, ovvero si ha una maggior predisposizione alla neoformazione ossea per colpa di una particolare conformazione dell’osso calcaneare che determina una maggior trazione del tendine di Achille. La forma della spina calcaneare non è sempre la stessa, ovvero varia da caso a caso, così come variano le sue dimensioni, anche se in comune ha la punta, ovvero la parte in cui termina, e che è poi quella che è causa del dolore che si avverte.

Questa può essere più o meno appuntita, a seconda delle dimensioni dello sperone che, se più grande avrà una punta più tozza e appiattita, mentre se più piccolo sarà caratterizzato da una punta più sottile e in un certo senso acuminata. Si forma in particolar modo a seguito dei traumi che colpiscono l’inserzione dei tendini sull’osso calcaneare, traumi che sono causa di infiammazioni che determinano la formazione delle spine. Quindi, più frequenti saranno i traumi e le conseguenti infiammazioni, maggiori saranno le probabilità che si possano formare le Spine Calcaneari. Questo accade appunto più facilmente ai soggetti obesi che sollecitano maggiormente la zona di appoggio, il tallone.



PiedeLo stesso vale ovviamente per chi pratica alcune discipline sportive, come la corsa, il basket, il volley e anche il calcio, discipline in cui il tallone è maggiormente sollecitato. Ragion per cui è necessario indossare scarpe adatte in grado anche di ammortizzare le sollecitazioni che altrimenti si scaricherebbero completamente sul tallone, dando luogo a piccoli traumi e a conseguenti infiammazioni che, come detto in precedenza, sono la prima causa della neoformazione ossea. La spina calcaneare può svilupparsi sia ad un solo tallone che ad entrambi, e in questo caso, come è facile intuire, il fastidio è decisamente più severo.

La spina calcaneare è molte volte asintomatica, per la precisione rappresenta il 30% dei casi. Il sintomo principale è rappresentato dal dolore che è ancor più severo quando è presente anche l’infiammazione, e molto dipende anche dalla forma della spina stessa e dalla sua localizzazione. Ovviamente, se più sottile e acuminata sarà più dolora di quella più corta e piatta. Il dolore è di tipo acuto, come quello che si avverte quando si conficca uno spillo nella carne, dolore che si avverte prevalentemente al mattino, al risveglio, quando si mettono i piedi a terra e diventa ancor più evidente stando in piedi e quando si cammina. Col riposo il dolore si attenua.

Ovviamente la deambulazione può risultare assai fastidiosa e dolorosa, per cui si tende a far gravare il peso sul piede sano, con conseguenti problemi legati alla postura scorretta. Se non adeguatamente trattata la spina calcaneare può causare Terapia ultrasonicafascite plantare e borsite del calcagno, per cui è necessario correre ai ripari prima che la situazione possa degenerare. La terapia di elezione è, di norma, il risposo, con applicazione di borsa di ghiaccio e, nei casi più severi, con infiltrazioni di cortisonici. È necessario poi indossare scarpe adatte, per lo più realizzate alla bisogna in base all’entità e forma della spina stessa. Sembra essere efficace il bombardamento con onde d’urto che disgrega le infiltrazioni calcaree. In ultima analisi, è possibile ricorrere all’intervento chirurgico che va affrontato solo quando sono fallite tutte le altre terapie in quanto non è garanzia di successo.

Leggi anche

Seguici