Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Benefici della Menta, Proprietà Preziose per il tuo Benessere

La menta è conosciuta sin dal tempo degli antichi egizi che hanno sempre sfruttato le sue immense proprietà

di Fabiana Cipro

09 Luglio 2016





La menta è una pianta di facile reperibilità ed è piuttosto normale trovarne in abbondanza anche quando si fa qualche passeggiata in campagna. La si conosce già dal tempo degli Antichi Egizi e dei Romani che la usavano ampiamente per le sue proprietà medicinali.

menta

In medicina ha funzioni di digestivo, stimolante delle funzioni gastriche, antisettico ed antispasmodico, tonificante; si possono preparare decotti e infusi. Secondo alcuni, sarebbe sconsigliabile assumerla di sera perché potrebbe causare disturbi del sonno. Inoltre (secondo le teorie degli omeopati) sarebbe da evitare nel caso si stia facendo una cura omeopatica perché ridurrebbe l’assorbimento dei farmaci omeopatici. In fitoterapia la menta è conosciuta anzitutto per le sue proprietà cicatrizzanti e disinfettanti, ma come tutte le cose, non bisogna eccedere nel suo consumo visto che presenta controindicazioni come il reflusso gastroesofageo e l’ulcera gastrica e l’uso dell’olio essenziale si deve evitare nei soggetti con gravi epatopatie, insufficienza renale e favismo.



Per sfruttare alcune proprietà della menta la si può utilizzare per preparare delle tisane, ottenute immergendo in acqua bollente le foglie essiccate della pianta. Ne bastano solo due cucchiaini (per ogni tazza di tisana), per sfruttarne tutte le proprietà digestive. Se, invece, si preferisce usare le foglie fresche, ancora più ricche di oli naturali, occorre portarle a ebollizione in poca acqua e lasciarle sul fuoco per qualche minuto. In entrambi i casi, l’acqua dev’essere filtrata prima del consumo della bevanda. Per rinfrescare l’alito e esercitare un’azione antisettica su tutta la bocca, invece, potete sfruttare tutti i benefici del mentolo. A questo scopo, si può preparare a casa un collutorio alla menta, lasciando in infusione per dieci minuti in 200 millilitri d’acqua bollente un cucchiaino di foglie di menta essiccate. L’infuso, però, prima di essere utilizzato, dovrà essere filtrato e lasciato raffreddare. In alternativa, in caso di alito cattivo, si possono fare anche dei gargarismi con 5 mg di foglie fresche in 100 ml di acqua.

Durante la brutta stagione, la menta può diventare un ottimo coadiuvante del trattamento dei sintomi di influenza e raffreddore, grazie ai suoi effetti balsamici, che donano un’immediata sensazione di sollievo e decongestionano le vie respiratorie irritate.

Leggi anche

Seguici