Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come Eliminare Macchie, Aloni, Batteri e Cattivi Odori dal Materasso

Con degli ingredienti estremamente economici il vostro materasso tornerà nuovo

di Fabiana Cipro

29 Giugno 2016





Il letto è il posto in cui in media trascorriamo un terzo della nostra vita, e troppo spesso ci preoccupiamo di cambiare le lenzuola con regolarità ma non prestiamo troppa attenzione al materasso. Eppure è proprio lì che ci capita di sudare e quindi lasciare aloni che poi prendono un cattivo odore, che si accumulano polvere, germi e batteri, e che, in alcuni casi, potrebbero farvi sviluppare una qualche allergia.

materasso

Oggi vogliamo spiegarvi come poter ripulire il vostro materasso per farlo tornare quasi come nuovo.

IL BICARBONATO DI SODIO



Abbiamo visto svariate volte a quante cose ci può servire il bicarbonato di sodio, un prodotto estremamente economico ma dagli effetti miracolosi per le nostre pulizie. Ebbene, è perfetto anche per dare nuova vita al nostro materasso. Dovete preparare un composto usando: 4 cucchiai di bicarbonato di sodio (40 gr), 1 tazza di acqua ossigenata al 3% (250 ml) e 2 gocce di sapone liquido. Dovete mischiare bene il bicarbonato con l’acqua ossigenata e quando sarà abbastanza omogeneo aggiungete le due gocce di sapone. Prendete uno spruzzino e versate dentro il composto ottenuto, poi nebulizzate sulle macchie e lasciate agire fino a che non si sarà asciugato. Qualche colpo di spazzola per eliminare il bicarbonato di sodio e la vostra salute vi ringrazierà: il vostro materasso sarà pulito e profumato.

SMACCHIARE IL MATERASSO CON L’ACETO BIANCO

Se invece sul materasso ci sono macchie di urina, di sudore oppure vi è caduta qualche bevanda, dovete ricorrere all’aceto bianco. Anche in questo caso gli ingredienti sono estremamente economici mai risultati vi sorprenderanno. Vi servono: ¼ di tazza di aceto bianco (62 ml), ½ tazza di bicarbonato di sodio (50 gr) e 3 cucchiai di acqua ossigenata (30 ml). Prendete il bicarbonato e mettetelo sulla macchia da trattare, dopodiché ricopritelo con l’aceto e vedrete che diventerà effervescente. Ora con una spazzola strofinate via il bicarbonato.

Se le macchie persistono utilizzate l’acqua ossigenata che avete preventivamente messo su una spugna e effettuate dei movimenti circolari sulle macchie. Lasciate asciugare.

In entrambi i casi potete velocizzare il tutto aiutandovi con un asciugacapelli.

Leggi anche

Seguici