Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Guarire dai Tumori, 10 Sintomi che Spesso Vengono Ignorati

Guarire da un tumore si può, rispetto a 20 anni or sono, sono stati fatti notevoli passi avanti nella cura dei tumori, tuttavia la condizione essenziale affinché ciò avvenga è una diagnosi precoce.

di Daniele Lisi

27 Giugno 2016





SintomiGuarire dai Tumori, 10 Sintomi che Spesso Vengono Ignorati e che invece potrebbero salvarci la vita se presi in considerazione per tempo. Guarire da un tumore si può, rispetto a 20 anni or sono, sono stati fatti notevoli passi avanti nella cura dei tumori, tuttavia la condizione essenziale affinché ciò avvenga è una diagnosi precoce, o almeno, una diagnosi non tardiva, quando ormai lo stadio dello sviluppo del cancro è troppo avanzato. In quel caso le possibilità di guarigione si riducono moltissimo, così come si abbassa in maniera sensibile l’aspettativa di vita. Quindi, oltre alla prevenzione che dovrebbe in tutti i casi fare parte dei comportamenti di tutti i giorni, la prima cosa cui bisogna porre attenzione sono alcuni sintomi che non sono altro che segnali di aiuto che ci invia il nostro organismo quando è affetto da una malattia, in questo caso un cancro. Va anche detto che alcune forme di tumore sono particolarmente subdole, non danno segnali chiari della loro presenza, per cui è necessario essere attenti anche ai più piccoli sintomi che il più delle volte vengono invece ignorati perché ritenuti solo dei piccoli fastidi. Basterebbe invece consultare il medico per mettersi al riparo da brutte sorprese.

Ma quali sono questi sintomi da non sottovalutare? Innanzi tutto una febbre frequente, non giustificata da altre cause, che può presentarsi sia nel corso dell’intera giornata che solo nelle ore pomeridiane. Può essere la conseguenza della presenza di un tumore o, più probabilmente, di una leucemia. È bene quindi consultare il medico con una certa urgenza. Tosse frequente e stizzosa che non vuole andare via e che non trova giustificazione, come ad esempio un problema allergico. Potrebbe trattarsi di una BPCO, se si è fumatori, ma anche di un cancro alle vie respiratorie, alla laringe, alla gola.

DolorePerdita di peso senza che questa sia giustificata da un cambiamento nelle abitudini alimentari. A volte, nei mesi più caldi, è possibile che si registri una riduzione ponderale, ma se questo avviene negli altri periodi dell’anno, o la perdita di peso è significativa quanto improvvisa, potrebbe essere dovuta alla presenza di un tumore. Perdita di sangue tra i cicli mestruali. Si tratta di un evento che può verificarsi, ma se questo è frequente e si ripete più volte durante lo stesso mese potrebbe essere un problema ormonale, lo stress, o anche la presenza di un cancro all’apparato genitale.



Cambiamento significativo delle abitudini intestinali. Il cancro al colon è tra quelli più subdoli in generale perché è quello che spesso si manifesta quando ormai è troppo tardi, tuttavia vi sono alcuni piccoli segnali da non sottovalutare, come l’alternarsi di stipsi e diarrea, dolori addominali, e anche i decimi di febbre citati precedentemente. Dolori articolari, che spesso sono la conseguenza di una artrosi, di una infiammazione o di qualche piccolo trauma, tuttavia se dopo le cure del caso il dolore non passa, è necessario consultare uno specialista perché potrebbe anche trattarsi di un tumore osseo, uno tra i più difficili da trattare.

Lividi che non guariscono. Capita che quando si subisce un trauma si formi un livido, cosa assai frequente per i pazienti che assumono anticoagulanti, come i pazienti cardiologici, tuttavia se questi lividi tardano a scomparire o si presentano senza alcun motivo apparente, potrebbe trattarsi di una leucemia, in quanto il sangue non riesce a coagularsi come dovrebbe e nemmeno è in grado di trasportare una quantità sufficiente di ossigeno. Dolore agli occhi, un sintomo frequente per coloro che passano molte ora davanti ad un computer per lavoro, tuttavia se questo capita anche nei periodi in cui non si lavora, è bene consultare un medico.

Cambiamento negli organi riproduttivi maschili che si possono manifestare con dei rigonfiamenti ai testicoli accompagnati da dolore. Potrebbe trattarsi di un cancro che, se preso in tempo, è uno di quelli con maggiori percentuali di guarigione. Fare attenzione anche ad eventuali cambiamenti legati alla minzione, come urgenza, frequenza, bruciore, quantità ridotta di urina, tutti Tumore al senosintomi che possono indicare una ipertrofia prostatica benigna ma anche un cancro alla prostata, evento che si manifesta negli uomini con più di 55 anni.

Cambiamenti al seno, come la presenza di gonfiori che possono arrivare fino alle ascelle, cambiamento di colore della pelle, suppurazione dei capezzoli, dolori che si possono presentare lontano dal ciclo mestruale. Sono tutti sintomi da tenere in grande considerazione in quanto possono essere il segnale di un cancro al seno, per cui è bene rivolgersi urgentemente al proprio medico.

Leggi anche

Seguici