Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Quali Esercizi Fare per Tonificare Velocemente le Braccia Flaccide

Le braccia flaccide possono essere dovute ad una serie di fattori, come il trascorrere del tempo, lo stile di vita, sedentarietà, tuttavia con qualche semplice esercizio è possibile ovviare al problema.

di Daniele Lisi

06 Giugno 2016





Braccia flaccideQuali Esercizi Fare per Tonificare Velocemente le Braccia divenute Flaccide a causa di una perdita di peso, o anche solo per il trascorrere del tempo. Si tratta di un problema che inizia a presentarsi solitamente a partire dai 30 anni di età, solo che a volte, per colpa di un errato stile di vita, può presentarsi anche prima. Si tratta per lo più di un fatto estetico, anche se spesso è associato anche ad una perdita di elasticità della pelle e anche ad una ridotta massa muscolare, dovuta ad una vita sedentaria che, come tutti sanno, spesso condiziona lo stato di forma e anche la salute. Quale che sia la causa delle braccia flaccide, fortunatamente si tratta di un problema in buona misura recuperabile con un po’ di esercizio, ma anche migliorando lo stile di vita e con esso anche il regime alimentare. È necessario infatti che l’organismo possa contare su tutti gli elementi indispensabili al suo corretto funzionamento, perché solo così è possibile mantenersi in perfetta forma. Toccherà poi ad una serie di esercizi fare il resto, sempre che questi vengano praticati regolarmente, e non solamente quando ci si ricorda di farlo.

Si tratta di semplici esercizi che è possibile praticare anche da soli, in casa, senza quindi necessariamente rivolgersi ad una palestra, per cui si tratta di esercizi a costo zero, cosa che di questi tempi non guasta mai. È bene cominciare con un semplice esercizio di riscaldamento di base per potenziare la flessibilità delle braccia così da non correre nemmeno il rischio di procurarsi qualche piccolo infortunio, cosa che è sempre meglio evitare. In piedi, con il busto diritto e la pancia in dentro, stendere le due braccia verso l’esterno, come la posizione della croce, e poi chiuderle di fronte al petto. Ripetere l’esercizio per circa un minuto.



FlessioniLe flessioni, o meglio i piegamenti sulle braccia come si dice ora, sono un altro semplice esercizio, sempre attuale, con cui è possibile ridare vigore alle braccia flaccide, anche se poi a goderne saranno anche altri muscoli del corpo. La posizione di partenza è la solita. Sdraiati a pancia in giù, preferibilmente su di un sottile materassino da fitness, appoggiare le palme delle mani sul pavimento, all’altezza delle spalle, gambe diritte con le punte dei piedi a fare da appoggio, sollevarsi sulle braccia mantenendo bacino e gambe rigide. Ripetere dalle 20 alle 30 flessioni per seduta di allenamento.

Per il prossimo esercizio occorreranno un paio di pesi. In piedi, con le gambe leggermente divaricate all’altezza delle spalle, prendere un peso in ciascuna mano, le braccia stese lungo il corpo e poi cominciare a flettere entrambe le bracca verso il torace. Eseguire una serie da 20 ripetizioni. Poi, sempre con i pesi e sempre partendo dalla stessa posizione utilizzata in precedenza, flettere entrambe le braccia mantenendole lateralmente al tronco e poi stendere un breccio in avanti e mantenere la posizione per una decina di secondi, poi piegare nuovamente il braccio e stendere l’altro in avanti. Eseguire 20 ripetizioni alternando le due braccia.

Si passa ora al ponte con i pesi, un esercizio che oltre a tonificare le braccia, sarà utile anche per rassodare i glutei e per ottenere un bell’addome piatto. Sdraiati sulla schiena sul solito materassino da fitness, si solleva il bacino facendo forza sulle Pesigambe e poi, mantenendo l’addome contratto, si sollevano alternativamente le due braccia alzando i pesi verso l’alto. Eseguire una serie da 20 ripetizioni.

Infine il salto con la corda, un eccellente esercizio di tipo aerobico o cardiovascolare che non solo servirà per migliorare le braccia, ma farà bene a tutto il corpo. Con la corda, saltare tre volte su di un solo piede e poi ripetere i tre salti cambiando gamba. Ripetere l’esercizio saltando con entrambe le gambe e poi ricominciare con l’esercizio precedente. Procedere così per qualche minuto.

Leggi anche

Seguici