Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Cacao Crudo, Cioccolato della Salute. Dove Trovarlo e Perché Fa Bene

Il cacao, se consumato con moderazione, migliora la pressione sanguigna, abbassa il colesterolo e quindi migliora la circolazione, aumenta la concentrazione, migliora l’umore, insomma è un vero amico della salute.

di Daniele Lisi

31 Maggio 2016

CabossideCacao Crudo, Cioccolato della Salute. Dove Trovarlo e Perché Fa Bene, anche se come spesso accade le opinioni al riguardo sono contrastanti. Il cacao che si è soliti consumare sotto varie forme lo si ottiene dalla pianta Theobroma Cacao, una pianta originaria dell’America meridionale e poi portata in Europa da Cristoforo Colombo, il cui nome vuol dire Cibo degli Dei, come appunto la chiamavano i Maya perché ritenevano che i suoi frutti avessero la capacità di rendere immortali. La pianta produce un frutto, la cabosside, nel quale sono racchiusi un numero variabile di semi di cacao che vengono essiccati e lavorati fino ad ottenere la polvere di cacao ben nota a tutti. L’aspetto critico è proprio la lavorazione in quanto la prima fase, quella della essiccatura, viene effettuata in modo che definire igienico è una vera esagerazione. I semi sono per lo più stesi al suolo, al sole, per cui possono essere contaminati in qualche modo ad animali e da insetti che vi passeggiano sopra. Una volta essiccati, vengono stivati in sacchi di iuta, che non offrono nessuna garanzie igienica, e spediti via mare in giro per il mondo.

Una volta arrivati a destinazione si passa alla lavorazione vera e propria che inizia con la cottura dei semi in autoclave a 130° C proprio per rendere il prodotto sicuramente igienico. Seguono poi altri passaggi che, come accade un po’ in tutte le operazioni di trasformazione e raffinazione, fanno perdere al prodotto parte delle sue caratteristiche. Il cacao è l’alimento che ha la più alta concentrazione in assoluto di antiossidanti, molto più del tè verde e dei mirtilli che già ne sono particolarmente ricchi, come i flavonoidi, quindi catechina e epicatechina, che come tutti ormai dovrebbero sapere sono i nemici giurati dei radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare.

Cacao crudoIl cacao contiene inoltre minerali come magnesio, potassio, calcio, fosforo, ferro, zinco, rame e manganese, è ricco di vitamine B1, B2, B3, B5, B6, K e J, aminoacidi come acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina, sostanze chimiche con proprietà benefiche per l’organismo umano come la caffeina, le serotonina, la tiramina e la feniletilamina. Una fonte eccezionale di tante sostanze che assicurano all’organismo tutto ciò di cui ha bisogno, tuttavia è bene non abusarne proprio per colpa di alcune di queste, e per la precisione, la caffeina, che ha effetti negativi sulla frequenza cardiaca e può dare dipendenza.

Il cacao, se consumato con moderazione, migliora la pressione sanguigna, abbassa il colesterolo e quindi migliora la circolazione, aumenta la concentrazione, migliora l’umore, insomma è un vero amico della salute. Molti ritengono che questi effetti benefici siano ancor maggiori se si assumono direttamente i semi di cacao crudo, quindi non soggetti ad alcun tipo di lavorazione se non una normale sterilizzazione. Li si trovano facilmente sulle botteghe online, così come nei negozi che vendono alimenti biologici o per crudisti e li si possono consumare, dopo averli finemente triturati, aggiungendoli allo yogurt, alla frutta, al gelato, insomma un po’ ovunque.

Per completezza di informazioni tuttavia è necessario riportare anche l’opinione di altri che ritengono il cacao crudo, in particolare, una vera droga, che dà dipendenza, oltre a avere degli effetti collaterali del tutto negativi per la salute, come Mangiare cioccolatol’aumento della frequenza cardiaca, insonnia, irritabilità, incubi notturni, affaticamento del fegato, insomma qualcosa da non consumare perché altrimenti si potrebbe incorrere in una serie di inconvenienti anche gravi. A sostegno della loro tesi citano il fatto che nessun animale si sognerebbe mai di mangiare i semi di cacao, perché altrimenti potrebbero morire, tanto è vero che si raccomanda di non dare mai del cioccolato ai cani che potrebbero avere dei seri problemi, anche quello raffinato.

Seguici