Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Diuretici Naturali Potenti Contro Ritenzione Idrica e Radicali Liberi

Gli alimenti perfetti per combattere ritenzione idrica e radicali liberi sono proprio questi:

di Fabiana Cipro

03 Maggio 2016





Circa il 30 per cento della popolazione femminile italiana soffre di ritenzione idrica, nel mondo sono milioni le persone che ogni giorno devono fare i conti con questo problema di salute. Innanzitutto, cos’è la ritenzione idrica? E’ la tendenza a trattenere liquidi nell’organismo. Il ristagno di questi fluidi è generalmente superiore nelle zone predisposte all’accumulo di grasso (addome, cosce e glutei), ma si manifesta anche con l’infiammazione delle estremità.  Quali sono le cause? Possono essere gravi patologie come disfunzioni cardiache o renali, infiammazioni e reazioni allergiche. Ma, molto spesso è attribuibile solo di uno stile di vita sbagliato:  l’assunzione eccessiva di sale,  i cambiamenti ormonali e il poco movimento. 

ritenzione idrica

Come spesso accade, è proprio la Natura che ci viene in soccorso e ci propone i suoi prodotti per risolvere quelli che sono solo ‘piccoli’ problemi. Vediamo nel dettaglio quali sono e in che modo ci possono aiutare.

IL COCOMERO: La sua polpa contiene vitamine A e C, potassio, fosforo e magnesio. La presenza di vitamina C e potassio in particolare ha un’azione depurativa e detossificante che rende l’anguria un frutto ideale per contrastare in maniera naturale la ritenzione dei liquidi, il gonfiore alle gambe e l’ipertensione. È inoltre ricca di carotenoidi in grado di combattere l’azione dei radicali liberi e quindi l’invecchiamento delle cellule. Tra questi il licopene, un nutriente importante in quanto sarebbe in grado di ridurre il rischio di ammalarsi di diversi tipi di cancro.

IL CETRIOLO: Il cetriolo è ricco di acqua (oltre il 96%) e contiene mucillagini e steroli vegetali (anticancro e anticolesterolo, soprattutto se mangiato con la buccia che contiene queste benefiche sostanze in gran quantità). cetrioli svolgono poi un ruolo fondamentale nella prevenzione della ritenzione idrica e della cellulite, che spesso affliggono le donne: consumare cetrioli in insalata, soprattutto durante i giorni del ciclo mestruale, può essere un ottimo antidoto al gonfiore tipico della ritenzione idrica e alle tossine che si accumulano nei vari distretti dell’organismo a causa della difficoltà a eliminare i liquidi in eccesso.

ritenzione idrica

I POMODORI: Per via del suo elevato contenuto di acqua, il pomodoro è in grado di stimolare la diuresi soprattutto se è consumato fresco e crudo, senza l’aggiunta di sale. Inoltre, i pomodori sono in grado di favorire il buon funzionamento dell’intestino per via del loro contenuto di fibre vegetali, come l’emicellulosa e la cellulosa, che sono particolarmente presenti nella sua buccia. Per questo il consumo di pomodori viene spesso consigliato a coloro che soffrono di stitichezza e intestino pigro.


LE CAROTE:  Oltre al beta-carotene studi recenti hanno dimostrato su un campione di 15.000 adulti seguiti per 12-18 anni che l’alfa-carotene contenuto nelle carote è un potente allungatore della vita. Come riporta il Corriere della Sera: “I livelli plasmatici di alfa carotene sono risultati inversamente associati con il rischio di mortalità per tutte le cause e in particolare per malattia cardiovascolare e tumore (anche dopo aver considerato variabili quali l’età e lo stile di vita)”. Questo trova conferma nel fatto che l’alfa carotene è un forte antiossidante capace di eliminare i radicali liberi, causa primaria delle malattie cronico degenerative quali i tumori (in particolar modo quelli epiteliali, polmonari, della cavità orale e del colon).
ritenzione idrica

LA LATTUGA: ha proprietà diuretiche dovute al vantaggioso rapporto potassio/sodio e contiene elevate quantità di fibre. In essa sono presenti  altri sali minerali (ferro, calcio, fosforo, rame) e vitamine (A, del gruppo B, C, K).  E’ anche buona fonte di vitamina E, raccomandata alle future mamme e anche detta “vitamina della giovinezza”
IL SEDANO: i composti antiossidanti presenti nel sedano, le cumarine in particolare, svolgono una funzione molto utile nel contrastare gli effetti nocivi dei radicali liberi. I benefici che ne derivano riguardano la prevenzione nei confronti di pericolose malattie come alcuni tipi di tumore e delle malattie cardiovascolari. I semi di sedano hanno proprietà diuretiche, la loro assunzione favorisce la minzione ed aiuta ad espellere l’acido urico in eccesso, prevenendo così alcune patologie come la gotta. I semi apportano benefici anche in caso di cistiti, problemi alla vescica e di calcoli renali.
radicali liberi
IL DENTE DI LEONE: tra le proprietà curative del dente di leone o tarassaco, quella che spicca con maggiore evidenza è quella diuretica. Dovuta all’elevata presenza di potassio nelle sue radici e nelle sue foglie, l’azione offerta permette di combattere la ritenzione idrica e purificare le vie urinarie.
L’ORTICA: ha un’azione depurativa, diuretica e alcalinizzante: è indicata in caso di gotta, affezioni reumatiche, di artrite, di calcoli renali, di renella e iperglicemia e cistite; e in generale, quando occorre produrre un’azione disintossicante. L’ortica ha una grande capacità di alcalinizzare il sangue e facilita l’eliminazione dei residui acidi del metabolismo, che sono strettamente legati a tutte queste malattie.
NOTA BENE: Questo articolo riporta informazioni che non intendono sostituire una diagnosi o i consigli del medico, poiché solo il medico può stilare qualsiasi prescrizione e dare indicazioni terapeutiche.

Leggi anche

Seguici