Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Zenzero: Come Coltivarlo in Vaso

I suoi rizomi sempre a portata di mano con la coltivazione in vaso

di Fabiana Cipro

08 Maggio 2016





Ci siamo ritrovati più volte a parlarvi dello zenzero, la spezia ‘magica’ dalle incredibili proprietà. Sappiamo oramai bene che è un potente antinfiammatorio, che può essere efficace contro la nausea, ottimo rimedio contro tosse, raffreddore e malattie influenzali e tanto, davvero tantissimo altro.

zenzero coltivazione

Vi sarete anche resi conto che il rizoma di zenzero, ovvero la radice che possiamo acquistare nei negozi in cui viene venduta, ha un prezzo piuttosto alto. Cosa c’è di meglio quindi che provare a coltivare da soli questa pianta in modo tale da averla a portata di mano quando serve?

zenzero coltivazione

Innanzitutto dobbiamo avere un rizoma di zenzero, lo possiamo comprare in un fruttivendolo dove è possibile trovare quello biologico oppure al supermercato dove è già pronto per essere consumato. Nel caso lo acquistiate al supermercato, lo dovrete mettere in ammollo per almeno 10/12 ore, questo allo scopo di eliminare le eventuali sostanze anti-germinative. Se, invece, ne avete in casa e vi siete accorti che ha già iniziato a germogliare, sarebbe perfetto.

zenzero coltivazione



Come seconda cosa ci serve un vaso che abbia un diametro di almeno 35 centimetri e sia abbastanza profondo. Sul fondo del vaso vanno posizionate delle pietre di diverse dimensioni per dare modo al terriccio di drenare bene l’acqua. Ricordate che lo zenzero teme i ristagni d’acqua e ama le temperature alte, (mai al di sotto dei 15/20 gradi). 

zenzero coltivazione

Dopo aver disposto qualche strato di pietre, ci occupiamo del terriccio che dev’essere anch’esso molto drenante e meglio se arricchito con pietra pomice. Dopo ever fatto un primo sub-strato di almeno 15 centimetri, ne facciamo un altro di terriccio mischiato a sabbia. A questo punto possiamo iniziare a mettere a dimora i nostri rizomi di zenzero.

zenzero coltivazione

Potete tagliare i grossi rizomi per ottenere più piante, l’importante è che ci siano almeno due gemme per pezzo. Posizionate i rizomi a distanza di almeno 15 centimetri l’uno dall’altro, poi ricoprite con un altro strato di terriccio misto a sabbia. Mettete solo qualche centimetro di terriccio sopra i rizomi, sarà solo quando vedrete spuntare i primi germogli che potrete aggiungere un ulteriore strato di terriccio.

A questo punto non vi resta che irrigare abbondantemente il vaso, perché anche se lo zenzero non ama il ristagno d’acqua necessità però di una costante umidità. Il periodo vegetativo dello zenzero dura fra gli 8 e i 10 mesi

Per vedere con i vostri occhi come procedere passo passo, vi invitiamo a guardare il video sottostante.

Leggi anche

Seguici