Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come Distruggere il Grasso Corporeo con Limone, Aceto e…

La natura ci mette a disposizione alcuni alimenti che ci possono aiutare a bruciare i grassi in eccesso, e quindi a ritrovare la forma perduta, senza dover fare particolari sacrifici alimentari.

di Daniele Lisi

11 Marzo 2016





Grasso corporeoCome Distruggere il Grasso Corporeo con Limone, Aceto e olio di cocco, tre alimenti che potrebbero essere definiti medicinali in grado di fare miracoli per raggiungere il peso forma. Dimagrire, riuscire a mantenere un bel fisico asciutto non è poi tanto difficile, basta solo avere la capacità di cambiare il proprio stile di vita, e quindi anche il regime alimentare, e la costanza di mantenere sempre le nuove buone abitudini adottate. Per perdere peso non è vero che il solo modo possibile è quello di mangiare di meno e di praticare con costanza una attività fisica di tipo aerobico o cardiovascolare. Si, è vero in parte, perché è possibile anche dimagrire mangiando, ovvero organizzando meglio i pasti di tutti i giorni. Certo, sarà necessario anche eliminare una serie di alimenti che tutti ormai sanno essere responsabili dell’aumento ponderale, oltre a far male alla salute in genere, come i soliti snack, i prodotti da forno o i tanti cibi precotti che ci vengono proposti ogni giorno. Sono cose che andiamo ripetendo da sempre e continueremo a farlo perché è necessario che ci si convinca di questo.

Per fortuna la natura ci mette a disposizione alcuni alimenti che ci possono aiutare a bruciare i grassi in eccesso e quindi a ritrovare la forma perduta senza dover fare particolari sacrifici alimentari. Basta solo il buon senso e saper resistere al richiamo di alcuni alimenti, certamente buoni per il palato, ma nemici della salute e della forma fisica. Per perdere peso mangiando, diciamo così, è necessario innanzi tutto seguire alcune semplici regole comportamentali, quali bere almeno 2 litri di acqua al giorno fuori dai pasti, suddividere ciò che si mangia in 5 pasti al giorno, con l’ultimo, quello serale, il più leggero possibile, evitare di rimanere seduti o inattivi per più di due ore consecutive, dormire almeno 8 ore a notte e assumere gli alimenti che aiutano a dimagrire.



LimoneOvviamente, non trascurare l’attività fisica che oltre tutto è un vero toccasana per la salute ed eliminare gli alimenti cui si accennava in precedenza. Il limone, il primo degli alimenti dimagranti, diciamo così. È un potente alcalinizzante, indispensabile per regolare il pH dell’organismo, inoltre migliora la digestione dei grassi e favorisce anche l’eliminazione di quello in eccesso. Diuretico, per cui favorisce l’eliminazione dei liquidi contrastandone la ritenzione. Grazie all’alto contenuto di fibre, aumenta il senso di sazietà e migliora la regolarità intestinale che riveste una grande importanza per la salute in generale dell’organismo. Lo si può assumere nei modo più svariati, perfetto quello di bere di primo mattino, a digiuno, un bicchiere di acqua appena tiepida in cui sia stato disciolto il succo di un limone.

L’aceto di mele, quello a fermentazione naturale e non pastorizzato, è ricco di tante ottime proprietà. Tra queste aiuta a perdere peso e ad eliminare il grasso corporeo, ridà vigore ad un metabolismo un po’ pigro e, si sa, che un metabolismo più rapido brucia una maggior quantità di calorie e di grassi. Riduce il senso di fame ed ha una azione diuretica per cui fa eliminare i liquidi. Assumerlo con cautela in quanto potrebbe dare acidità. Lo si può assumere nei modo più svariati, come condimento delle pietanze o assumendo a digiuno una bevanda a base di 1 bicchiere di acqua in cui si siano disciolti un cucchiaino di aceto di mele e un pizzico di bicarbonato di sodio.

Olio di coccoInfine l’olio di cocco, un grasso che paradossalmente aiuta a sciogliere i grassi, strano ma vero. L’importante è che si tratti di olio ci cocco extravergine, un olio buono che combatte in modo efficace l’accumulo dei grassi. Lo si può assumere assoluto, uno o due cucchiai al giorno a digiuno, oppure utilizzandolo in cucina al posto dell’olio di oliva, aggiungendolo ai centrifugati o ai frullati o ad una limonata. L’importante e utilizzare questi alimenti, i risultati saranno sorprendenti anche se non immediati e soprattutto dureranno nel tempo.

Leggi anche

Seguici