Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come Usare la Curcuma in Cucina per Avere Benefici su Tutto il Corpo

I benefici della curcuma sono molteplici, ed è proprio grazie a questi che negli ultimi tempi ha avuto una sempre maggiore notorietà.

di Daniele Lisi

03 Marzo 2016





CurcumaCome Usare la Curcuma in Cucina per Avere Benefici su Tutto il Corpo, come inserirla nei piatti della tradizione culinaria italiana dal momento che si tratta di una spezia da poco arrivata nelle nostre cucine. I benefici della curcuma sono molteplici, ed è proprio grazie a questi che negli ultimi tempi ha avuto una sempre maggiore notorietà. Fino a non molti mesi fa non era facile trovarla, non tutti i supermercati la esponevano sui banchi riservati alle spezie, mentre oggi, grazie alla notorietà che le è derivata grazie alle sue tante virtù, non è più un problema reperirla. La sua dote migliore è quella di essere un potente antinfiammatorio naturale, senza per altro avere gli effetti collaterali tipici dei FANS, per cui le persone allergiche a questa categoria di farmaci la possono assumere senza problemi. Molte recenti ricerche le hanno attribuito anche proprietà antitumorali, tanto è vero che molti oncologi consigliano ai loro pazienti si aggiungerla alla dieta di tutti i giorni. È un antiossidante, nemico dei radicali liberi, i responsabili dell’invecchiamento cellulare e, ancora, se assunta con regolarità, aiuta a mantenere sotto controllo il colesterolo LDL, il nemico delle arterie e del cuore.

Proprio per tutte queste sue proprietà sarebbe buona cosa imparare ad utilizzarla in cucina, e in particolar modo sapere con esattezza in quali dosi utilizzarla. Un uso salutistico consiglierebbe un cucchiaino di curcuma, corrispondente a 3-5 grammi di spezia, in base anche alle dimensioni della posata e se la stessa è riempita a raso o di più. E’ anche un modo per abituarsi ad un sapore nuovo, mai utilizzato in precedenza, anche se da noi si utilizza da tempo ormai il Curry, un mix di spezie di origine orientale che comprende anche la curcuma. Famoso, per esempio, il pollo al curry.



Ricetta alla curcumaIn cucina le utilizzazioni possono essere diverse, tutte lasciate, se vogliamo, anche alla fantasia del cuoco o della cuoca di turno, tuttavia ecco qualche consiglio su come utilizzarla, almeno inizialmente. La si può aggiungere alla pasta, a fine cottura, come condimento alternativo, ovviamente non alla pasta al sugo. Per il risotto è lo stesso. Si può fare un bel risotto alla curcuma, che potrebbe all’occorrenza sostituire lo zafferano, sempre da aggiungere a fine cottura, o al momento di mantecare il riso, o anche la pasta. Il sapore della curcuma è diverso dallo zafferano, tuttavia è anch’esso molto deciso.

La si può aggiungere alle insalate, e ciò consentirebbe anche di evitare di utilizzare il sale che, si sa, meno lo si utilizza in cucina, meglio è per la salute. La si può aggiungere come tocco finale ai minestroni, ma anche alle lenticchie o ai fagioli, anche se in questo caso avrebbe un sapore dominante e farebbe perdere il piacere di quello dei fagioli stessi. Va benissimo anche nelle zuppe di pesce, o spolverandola leggermente quando si prepara una frittata, insomma, tutte le occasioni sono buone per utilizzare questa spezia che è veramente una grande amica della salute.

Perfetta anche se aggiunta ai centrifugati di verdure, oppure per preparare una bella tisana per scaldarsi in inverno. In questo caso occorrono acqua, 2 cucchiaini Risotto alla curcumadi curcuma, il succo di un limone ed una spolverata di pepe nero. All’occorrenza, e in base ai gusti personali, è possibile anche utilizzare un po’ di zucchero di canna rigorosamente integrale per dolcificare. Del resto, come al solito, basta provare per rendersi conto che il sapore, anche se nuovo per i nostri palati, è decisamente intrigante e, inoltre, un suo utilizzo costante in cucina, sempre semmai sperimentando nuovi abbinamenti, ci consente di fare un pieno di benefici per la nostra salute, cosa da non sottovalutare.

Leggi anche

Seguici