Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come Capire Se C’è una Disfunzione alla Tiroide dai Primi Sintomi

La Tiroide è una ghiandola endocrina importantissima, ecco come riconoscere i sintomi di una eventuale disfunzione

di Fabiana Cipro

15 Febbraio 2016





E’ probabilmente una delle ghiandole di cui abbiamo più sentito parlare nella nostra vita, e il suo ‘cattivo funzionamento’ può avere conseguenze anche importanti sulla nostra salute. Ci sono dei sintomi ben precisi che possono ricondurre a dei problemi alla tiroide.

Cliccate sull'immagine per ingrandirla (Immagine Corriere Della Sera)

Cliccate sull’immagine per ingrandirla (Immagine Corriere Della Sera)

 

Innanzitutto, cos’è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina a forma di H o farfalla, impari, mediana, posizionata nella regione anteriore del collo e costituita da due lobi, destro e sinistro, uniti da uno stretto ponte che prende il nome di istmo. Una ghiandola endocrina è una ghiandola di origine epiteliale che secerne ormoni. L’insieme di ghiandole e cellule endocrine costituiscono il sistema endocrino



La tiroide si suddivide in due importanti patologie:

L’ipertiroidismo è una patologia che porta ad un aumento dell’azione degli ormoni tiroidei con conseguente aumento del metabolismo e quindi temperatura corporea elevata, perdita di peso, aumento dell’appetito, tachicardia, ipertensione e un maggior sviluppo tiroideo.

L’ipotiroidismo (anche congenito), invece, porta ad un ridotto metabolismo con conseguente bassa temperatura, aumento di peso, riduzione dell’appetito, bradicardia, ipotensione, ipotonia della muscolatura scheletrica e apatia. Se la carenza di secrezione avviene durante l’infanzia, oltre al metabolismo ridotto, avviene anche uno sviluppo ritardato del sistema nervoso che causa un ritardo mentale accompagnato da bassa statura noto come cretinismo.

In sostanza è bene fare un controllo alla tiroide quando il peso corporeo subisce mutamenti non giustificati da fattori certi ed evidenti, come una dieta o una malattia; quando gli equilibri generali del corpo appaiono in crisi e il soggetto accusa un costante e inesorabile affaticamento; quando si avverte una continua ed incontrollabile alterazione dell’umore.

Leggi anche

Seguici