Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Mal di Stomaco, Cosa Mangiare ed Evitare per Prevenire o Curare il Fastidio

Diverse possono essere le cause del mal di stomaco, come lo stress, l’ansia, la difficoltà a digerire determinati alimenti, un eccesso di acidità gastrica, o altro ancora.

di Daniele Lisi

28 Gennaio 2016





Mal di stomacoMal di Stomaco, Cosa Mangiare ed Evitare per Prevenire o Curare il Fastidio che in molti casi è in grado di condizionare la giornata. Diverse sono le cause del mal di stomaco, per cui la prima cosa da fare, prima di pensare ad adattare l’alimentazione alle necessità del momento, è quella di accertare di cosa si tratta, anche perché potrebbe trattarsi di un problema, che a lungo andare, potrebbe anche risultare pericoloso. È il caso dell’Helicobacter pylori, il batterio responsabile dell’ulcera, che se non curata potrebbe anche degenerare in una neoplasia. Se si tratta del batterio, la soluzione è facile. Basta infatti seguire una cura antibiotica specifica per un certo tempo e ci si può liberare definitivamente del problema, così il mal di stomaco sarà solo un lontano ricordo. Se invece le cause sono diverse, come lo stress, l’ansia, la difficoltà a digerire determinati alimenti, un eccesso di acidità gastrica, o altro ancora, allora una corretta alimentazione potrebbe aiutare a risolvere il problema, per cui è bene conoscere quali sono gli alimenti consigliati e quali invece da evitare perché poco graditi da uno stomaco in difficoltà.

Tra i cibi consigliati, il riso, facile da digerire e in grado anche di assorbire l’eccesso di acidità gastrica, meglio ancora se integrale. Va consumato in bianco, e mai al sugo di pomodoro in quanto gli acidi presenti nel sugo potrebbero non fare altro che acuire il problema se legato ad un eccesso di acidità. Lo zenzero, una radice che aiuta ad alleviare nausea e vomito. Lo si può trovare ormai in tutti i supermercati, nei banchi della frutta e verdura, e lo si può aggiungere alle pietanze o alle insalate. Si potrebbe anche bere un tè allo zenzero, tuttavia il tè, essendo un eccitante, potrebbe a sua volta determinare un effetto contrario.



MeleLa mela, il frutto amico della salute per eccellenza, come del resto certificato dall’antica saggezza popolare che recita “una mela al giorno leva il medico di torno”. Facilita la digestione, è ricca di fibre e quindi aiuta l’organismo a liberarsi completamente delle scorie e delle tossine. Anche la banana aiuta in queste situazioni. Si tratta di un frutto digeribilissimo, ricco di potassio, che aiuta a regolarizzare la motilità intestinale, assai importante per mantenere l’organismo libero da tossine e scorie. Il finocchio, altro alimento consigliato. Assai digeribile, aiuta a liberarsi delle scorie e quindi a depurare l’organismo, è ricco di antiossidanti e inoltre è un antigas naturale, quindi perfetto per liberarsi del gonfiore intestinale.

Lo yogurt, sia bianco che alla frutta, aiuta a ripristinare l’equilibrio della flora batterica intestinale, è perfettamente digeribile e aiuta a mitigare i fastidi allo stomaco. L’aceto di mele che oltre ad essere ricco di vitamine dei gruppi B e C e, nonostante si tratti di un succo fermentato, è in grado di contrastare il mal di stomaco. Stesso effetto che può avere un bel centrifugato di carote, semmai diluito in acqua, che oltre tutto apporterebbe all’organismo una gran quantità di ottime sostanze amiche della salute.

Da evitare, invece, in caso di mal di stomaco è il cioccolato che, pur essendo ricco di antiossidanti e altre sostanze benefiche per l’organismo, potrebbe irritare una mucosa gastrica già in difficoltà. Stessa cosa per quanto riguarda i pomodori, come detto tra l’altro in precedenza, a causa della loro acidità che potrebbe Caffècompromettere ancor di più lo stomaco. Anche il caffè è da evitare in quanto essendo la caffeina in esso contenuta un eccitante, potrebbe favorire il reflusso esofageo e peggiorare quindi la situazione. Ovviamente, se si ha lo stomaco in difficoltà, non bisogna bere alcolici, quindi niente vino, birra, liquori o simili. Gli agrumi, ricchi di sostanze acide, non vanno consumati. Infine è bene tenersi alla larga da tutti i formaggi grassi, così come tutti dagli alimenti ricchi di grassi in generale, sott’olio, affumicati o speziati perché possono rendere più difficoltosa la digestione.

Leggi anche

Seguici