Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Prodotti di Bellezza che Contengono Parabeni Possono Causare Cancro al Seno

I parabeni sono largamente usati nell'industria cosmetica, ma non solo. State attenti a queste sigle

di Fabiana Cipro

21 Gennaio 2016





parabeniLe donne, così come anche gli uomini, fanno un largo uso di prodotti di bellezza. Creme, deodoranti, shampoo, lozioni per il corpo e via di seguito, sono utilizzati pressoché quotidianamente. Ma quanto sappiamo realmente degli ingredienti che vengono impiegati per la loro creazione? Su un composto organico in particolare, che viene utilizzato in molti dei suddetti prodotti l’opinione dei ricercatori è molto divisa. Sono i parabeni.

E’ molto probabile che vi sia capitato di vedere dei cosmetici con l’etichetta “non contiene parabeni”, ma cosa sono realmente i parabeni? Sono i conservanti più comunemente usati nell’industria cosmetica in quanto impediscono a funghi, batteri e altri microbi di crescere nelle creme e nei prodotti per il trucco. Inoltre vengono usati come additivi che rallentano il processo di ossidazione di alcuni prodotti alimentari e come eccipienti di alcuni farmaci per mantenerne la conservazione.

E’ possibile trovarli sotto altri nomi: Methyl paraben – Propyl paraben – Isobutyl paraben – Ethyl paraben – Butyl paraben – E216. Impiegati da oltre 70 nella produzione di prodotti per il corpo, sono stati di recente messi sotto accusa. Una ricerca inglese, guidata da Philippa Darbre, pubblicata nel 2004 ipotizzava una relazione tra i parabeni applicati topicamente assieme al cosmetico ed il tumore al seno

parabeni



Lo studio è stato fortemente criticato dalla comunità scientifica per alcune evidenti carenze metodologiche e fallacie. La controversia è stata vivacizzata dalla diffusione, specialmente su internet e sui tabloit, di una campagna allarmistica che ne denunciava la cancerogenicità, citando la ricerca della Darbre ed altre ipotesi, sempre formulate dalla Darbre, relative ai sali di alluminio nei deodoranti.

Più volte, ricerche successive, a cui a volte ha partecipato la stessa Darbre, hanno concluso che non c’erano prove per un nesso causale tra parabeni cosmetici, specie nei deodoranti, e cancro al seno. Crescendo l’allarmismo e la pressione pubblica sulla pericolosità dei parabeni, gli enti preposti alla sicurezza dei cosmetici, farmaci e alimenti hanno confermato la sostanziale sicurezza del loro utilizzo , nell’ambito delle restrizioni e specifiche definite dalle diverse norme nazionali o sovranazionali (CDC, FDA, Ministero Salute Canada, CIR SCCS 2008, Commissione Europea, NICNAS Australia).

Una nuova ricerca ha rilevato la presenza di esteri parabeni nel 99% dei tessuti di cancro al seno testati. Lo studio ha esaminato 40 donne che erano state trattate per cancro al seno al primo stadio. I parabeni sono ingredienti chimici con proprietà simil-estrogene, e l’estrogeno è uno degli ormoni coinvolti nello sviluppo del cancro al senoSappiamo da oltre 25 anni che l’esposizione agli estrogeni è collegata allo sviluppo e alla progressione del cancro mammario; è proprio il motivo per il quale il tamoxifene viene utilizzato per interrompere i recettori degli estrogeni” ha dichiarato Dabre. “Perciò non è troppo azzardato se ci preoccupiamo che l’esposizione ripetuta, cumulativa e a lungo termine ai composti chimici che imitano l’estrogeno potrebbe avere un impatto sul nostro organismo”.

La Commissione Europea ha comunque deciso di modificare la decisione presa in precedenza e dal 30 Ottobre 2014 ha vietato l’uso dei parabeni in Europa. “La Commissione ha vietato l’uso di altri cinque parabeni nei prodotti cosmetici: isopropilparabene, isobutilparabene, fenilparabene, benzilparabene e pentilparabene (cfr. regolamento (UE) n. 358/2014 della Commissione) a causa della mancanza dei dati necessari per una rivalutazione. I prodotti immessi sul mercato dopo il 30 ottobre 2014 dovranno essere privi di tali sostanze”.

Per leggere il comunicato stampa della Commissione Europea cliccate qua.

Leggi anche

Seguici