Questo sito contribuisce
all'audience di

 

C’è una Leggenda dietro a dei Bellissimi Occhi Verdi…

Le persone con gli occhi verdi vantano un carattere altruista, sono sempre pronte a dare una mano a chi è in difficoltà, senza alcuna condizione, ma al tempo stesso sono anche permalose.

di Daniele Lisi

07 Gennaio 2016

Occhi verdiC’è una Leggenda dietro a dei Bellissimi Occhi Verdi, una leggenda dal finale che lascia un po’ di amaro in bocca. Le persone con gli occhi verdi vantano un carattere altruista, sono sempre pronte a dare una mano a chi è in difficoltà, senza alcuna condizione, ma al tempo stesso sono anche permalose, si ombrano facilmente, ragion per cui è sempre bene fare attenzione quando si parla con loro perché una frase anche del tutto innocente potrebbe avere una interpretazione diversa, così come è anche bene essere accorti a come ci si pone nei loro confronti. Le donne dagli occhi verdi sono spesso gelose del loro partner, fin troppo gelose, sono pignole e puntigliose per cui a volte i rapporti sono un poco tormentati, ma in amore sono perfette, perché sanno donarsi completamente alla persona che amano. Gli uomini, dal canto loro, sono vanitosi, amano i complimenti e si sentono particolarmente gratificati quando vengono apprezzati dagli altri. Sono intelligenti, dolci, affabili e sono fortunati in amore perché sono dei veri seduttori, probabilmente anche grazie al colore particolare dei loro occhi. Caratterialmente, quindi, le persone dagli occhi verdi sono persone positive.

Tornando alla leggenda, si narra che un giorno, un giovane cacciatore, giunto sulle rive del Lago della Ninfa, stanco si sedette a riposare e a rinfrescarsi con la gelida acqua del lago. All’improvviso, sull’altra sponda del lago, apparve una fanciulla dagli occhi verdi, una fanciulla incredibilmente bella, che fece talmente colpo sul giovane cacciatore che se ne innamorò immediatamente. La fanciulla, dopo averlo guardato a lungo, rise e rapidamente, così come era apparsa, si dileguò. Il giovane cercò di raggiungerla, ma invano e a chiunque incontrava, chiedeva informazioni sulla ragazza che aveva così inaspettatamente conquistato il suo cuore.

La Ninfa del LagoI carbonai cui il cacciatore chiedeva notizie della ragazza rispondevano che si trattava della Ninfa che si pettina la sole dalla quale, tuttavia, era meglio tenersi alla larga in quanto si trattava di una figura malefica, guai a chi si fosse innamorato di lei, ne avrebbe patito le conseguenze, anche drammatiche. Il giovane cacciatore, invaghito com’era della ragazza, non credeva a ciò che ascoltava, e continuava a cercare la giovane ninfa, inutilmente. Sperando di rivederla, tornò il giorno successivo al lago, nello stesso punto in cui si era fermato il giorno prima, e come per incanto la ragazza gli comparve di nuovo sulla sponda opposta, lo guardò, rise e si allontanò nuovamente.

Così fu per vari giorni, con il giovane cacciatore che si recava al lago e con la bella ninfa che appariva e scompariva, lasciandolo sconcertato. Un giorno, stanco di questo gioco, per lui crudele, le gridò il suo amore, le disse ciò che provava per lei, sperando di fare breccia nel suo cuore. Allora la giovane ninfa lo guardò a lungo e infine fece apparire, come per incanto, un ponte di cristallo che univa le due sponde del lago, indirizzando al giovane un dolce canto d’amore. Il cacciatore, finalmente felice, imboccò di corsa il ponte di cristallo per raggiungere la ragazza Occhioggetto del suo amore, ma giunto a metà del tragitto il ponte si dissolse e lui cadde nelle gelide acque del lago.

Così, invece dell’abbraccio della ninfa, il giovane cacciatore trovò la morte tra le acque. Si narra che la giovane, pentitasi di quanto aveva fatto, si tuffò anch’essa nelle gelide acque per ritrovare il giovane nella morte. Da quel giorno, sembra che si possano vedere, di tanto in tanto, due piccole nuvolette fluttuare vicine sulle acque del lago.



Grazie ad Alleanza Assicurazioni, potrai ricevere gratuitamente uno di questi quattro volumi. Ti basterà inserire i tuoi dati personali e lo riceverai in formato ebook insieme ad una consulenza gratuita e personalizzata sulle esigenze di protezione della tua famiglia.

Clicca qui per ricevere il tuo ebook gratuito!

Seguici