Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Quanto Bisogna Camminare per Perdere 10kg in 5 Mesi?

Camminare regolarmente e a passo svelto consente di dimagrire facilmente. Per perdere 10 chili in cinque mesi è sufficiente allenarsi per un’ora al giorno, almeno cinque giorni a settimana iniziando gradualmente. I primi tempi è sufficiente camminare velocemente tre volte alla settimana per almeno venti minuti

di Redazione

09 Dicembre 2015





Quanto Bisogna Camminare per Perdere 10kg in 5 Mesi?

La camminata è un allenamento perfetto per perdere peso, accelerare il metabolismo e tonificare i muscoli. Economica, piacevole e poco impegnativa, la camminata è un’attività che permette di ritrovare la forma fisica in modo naturale, senza dover seguire particolari diete.

Per perdere dieci chili in cinque mesi è necessario camminare, a passo svelto, per un’ora al giorno. L’intensità dell’allenamento deve essere progressiva, partendo da circa venti minuti al giorno, per tre volte alla settimana. Prima di iniziare a camminare è sempre opportuno svolgere una visita medico sportiva, utile per verificare il proprio stato di salute.

Per perdere dieci chili in cinque mesi è fondamentale la regolarità, ripetendo l’esercizio per almeno cinque giorni alla settimana.

Le prime camminate devono essere eseguite a bassa velocità e, soltanto una volta che si è allenati, si può incrementare il ritmo e la durata dell’esercizio; è consigliabile che durante i giorni iniziali non sforzarsi eccessivamente cercando di assumere una postura corretta ed una falcata regolare.



Si può camminare ovunque ma, è preferibile scegliere, un’area verde così che l’attività sia stimolante ed interessante; in alternativa si può utilizzare il tapis roulant adeguatamente impostato.

Quanto Bisogna Camminare per Perdere 10kg in 5 Mesi?Per camminare è bene scegliere un abbigliamento comodo e traspirante, con scarpe adatte che evitino possibili traumi.

Quando si cammina per dimagrire bisogna tenere un ritmo costante e sufficientemente veloce, come se si fosse in ritardo ad un appuntamento. La schiena deve essere ben dritta, il capo eretto ed i muscoli addominali contratti mentre le braccia possono essere tenute piegate; la respirazione deve essere regolare e profonda.

I benefici del camminare sono molteplici perché si riverberano, positivamente, sia a livello fisico che psicologico. Si rinforzano le fasce muscolari del ventre, della schiena, delle gambe e delle braccia, si contrasta la cellulite migliorando la circolazione venosa. Il camminare, come tutte le attività fisiche, produce un senso di benessere e di serenità provocato dagli ormoni del buonumore; inoltre, allenta le tensioni e riduce lo stress.

Leggi anche

Seguici