Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Mal di Schiena e Problemi Muscolari, perché le Emozioni Influiscono sul Benessere?

Le tensioni muscolari, non causate da un trauma o da altre cause come appunto una cattiva postura, non sono altro che la conseguenza di alcune reazioni di difesa messe in atto dall’organismo quando è sottoposto a tensioni emozionali, a stress.

di Daniele Lisi

04 Dicembre 2015





Mal di schienaMal di Schiena e Problemi Muscolari, anche le Emozioni Influiscono sul Benessere, perché è lo stress a modificare in qualche modo il metabolismo, come vedremo più avanti. I problemi muscolari sono spesso collegati a fattori posturali, ovvero ad una cattiva postura, come spesso accade a coloro che svolgono alcune attività lavorative, come ad esempio coloro che trascorrono diverse ore seduti davanti ad un computer. Non sempre si dispone delle sedute più adatte, così come a volte ci si distende quasi sulla sedia per cercare una posizione più comoda, più rilassata, posizioni che invece hanno un impatto negativo sulla salute dei muscoli. Ecco quindi che il mal di schiena fa la sua comparsa, ma non è solo una questione posturale, in quanto, come accennato in precedenza, molto dipende anche dallo stress. Pensare che le preoccupazioni o le tensioni emotive possano alla fine produrre anche un mal di schiena è un po’ ardito, tuttavia è così. Ne è pienamente consapevole il dott. Lorenzo Ferrante, dottore in Scienze Motorie, educatore posturale, chinesiologo, formatore e naturopata, una vera autorità nel suo campo, il quale ritiene che lo stress possa essere determinante in questi casi.

Le tensioni muscolari, non causate da un trauma o da altre cause come appunto una cattiva postura, non sono altro che la conseguenza di alcune reazioni di difesa messe in atto dall’organismo quando è sottoposto a tensioni emozionali, a stress, ansia e così via. In questi casi si ha una maggiore produzione degli ormoni dello stress, il cortisolo, così come dell’adrenalina, si determina una vasodilatazione periferica che interessa i muscoli, si determina una vasocostrizione che interessa la circolazione, cui si aggiunge anche una minore profondità della respirazione con una sua maggiore frequenza. Tutto ciò si scarica sul diaframma che è attaccato alla schiena, e ai suoi muscoli.



UfficioInoltre l’aumento di cortisolo promuove anche un innalzamento della glicemia, con la presenza di una maggior quantità di zucchero nel sangue in modo che sia più facilmente disponibile anche per i muscoli. Questo di per sé non rappresenta un grosso problema, tuttavia se i livelli di glicemia dovessero alzarsi eccessivamente, si può determinare un catabolismo delle masse muscolari, ovvero una loro distruzione più o meno severa. Questo spiega tra l’altro perché i soggetti fortemente stressati hanno un apparato muscolare più malconcio, più consumato si potrebbe dire, rispetto ai soggetti che non soffrono di alcun tipo di stress.

Ma non tutti reagiscono allo stesso modo. Ciascuno ha un suo punto debole, nel senso che ha una parte dell’organismo più sensibile rispetto alle altre, ed è proprio lì che alla fine si vedranno gli effetti dello stress. Generalmente le parti del corpo maggiormente colpite sono quelle soggette a maggiori tensioni, come ad esempio quelle trattate male, diciamo così, per una postura non corretta, tuttavia i posti dove ciò può avvenire sono diversi. La schiena, gli occhi, la cervicale, le articolazioni in generale, la respirazione e anche la circolazione che per lo più viene interessata da un aumento della pressione.

Per evitare o migliorare queste condizioni può essere utile una costante attività fisica, una adatta a scaricare la tensione, anche quella che si produce sulla schiena e Stresssulla sua muscolatura. Oltre tutto una attività fisica di tipo aerobico è perfetta anche per ridurre sensibilmente lo stress che, come detto in precedenza, è spesso la causa di questi malanni. No va nemmeno dimenticata l’alimentazione, perché questa e fondamentale per mantenere un intestino in perfetta efficienza in quanto l’intestino è strettamente collegato alla schiena e alle sue fasce muscolari e, quando non funziona correttamente, quando si infiamma, quando vi è presenza di gas, intossicherà anche i tessuti muscolari. Quindi, molta frutta e verdura, fibre, alimenti integrali, e limitare drasticamente i prodotti di origine animale.

Leggi anche

Seguici