Questo sito contribuisce
all'audience di

 

La scienza della vita: Ayurveda

La scienza della vita, Ayurveda, antica saggezza indiana giunta sino ai nostri giorni. Un modo alternativo per curare sè stessi.

di Redazione

27 Marzo 2011





L’ayurveda è una scienza di pensiero nata nell’India vedica 5000anni fa.  Molto scetticismo ancora permane su quella che genericamente si chiama medicina alternativa.

Quanti di noi, ad un amico che ci consiglia una seduta di agopuntura, di riflessologia, o ci indica il nome un pranoterapeuta per risolvere alcuni nostri problemi di salute, rispondono in modo scettico o storcono il naso?

Ma cosa è la medicina alternativa? La medicina naturale alternativa è la scienza che procede indagando sui veri motivi che provocano la malattia, cercando di risolvere nel migliore ed unico modo le possibili cause che ci fanno ammalare senza ricorre ad interventi nocivi e invasivi per il nostro organismo. La medicina olistica segue le “leggi cosmiche” dalle quali tutti gli esseri viventi dipendono ed ha le sue radici nell’antichità , l’India ce ne dà testimonianza con l’AYURVEDA.

Nel corso dei millenni, attraverso i libri Veda, questo tipo di medicina ci ha informato sull’importanza dell’alimentazione, sulle proprietà dei vegetali e dei minerali,  che con un adatto stile di vita, permettono di vivere senza malesseri e,  se è il caso, con le sole cure naturali.

La scienza ayurvedica non è basata sui dati di ricerca costantemente mutevoli, come lo è invece la medicina allopatica , è basata invece sull’eterna saggezza dei Rishi, che ottennero questa scienza espressiva della perfetta totalità della Coscienza Cosmica, attraverso l’introspezione religiosa e la meditazione.



Ma ancora oggi nel mondo occidentale,  spesso il termine ayurvedico è conosciuto ed usato in modo riduttivo per indicare prescrizioni di preparati a base di erbe e sostanze naturali, massaggi, varie terapie di purificazione e rilassamento abbinate alla cosmesi;  in effetti invece si tratta di una scienza medica antica che si può considerare “complementare” alla medicina occidentale.
Mentre la medicina occidentale infatti si concentra sulle manifestazioni della malattia con una forte specializzazione, l’Ayurveda insegna che tutte le malattie colpiscono sia il corpo che la mente e che questi due aspetti non devono mai essere curati separatamente.
Accanto ad una visione olistica, che potrebbe apparire discutibile per una mentalità occidentale, l’Ayurveda raccomanda un approccio globale, che include psicologia, genetica, sessualità, alimentazione e relazioni, proponendo cioè un modello di salute legato allo “stile di vita”, modello sempre di più considerato dalla medicina occidentale come una moderna soluzione “sociale” alla salute pubblica.

Scienza della vita dunque, ma anche scienza dei dosha, le tre energie primarie che sono responsabili dei processi di nascita,di crescita e di morte.

Vata, Pitta, Kapha sono le tre  forze che governano tutte le funzioni biologiche, psicologiche e fisiopatologiche del corpo, mente e coscienza.  Solo attraverso l’equilibrio di questi tre elementi,l’uomo può essere in perfetta salute e, qualora qualcosa di esterno venga a turbarla,si deve comprendere come avviene il processo della malattia nell’essere psicosomatico.

L’Ayurveda fornirà le spiegazioni che rendono possibile tornare dal disordine all’ordine e dalla malattia alla salute.

Leggi anche

Seguici