Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Aggiungi 5 grammi di Cannella, guarda cosa succede al tuo corpo entro 3 ore

La cannella è una spezia dalle tante proprietà medicinali. Utilizzata fin dall’antichità per curare un po’ tutti i mali, è una vera amica della salute.

di Daniele Lisi

08 Ottobre 2015





CannellaAggiungi 5 grammi di Cannella, guarda cosa succede al tuo corpo entro 3 ore, si ottengono tanti benefici da non sottovalutare. La cannella è una spezia dalle tante proprietà medicinali. Utilizzata fin dall’antichità per curare un po’ tutti i mali, è stata riscoperta abbastanza recentemente dalla maggior parte delle persone. In cucina viene utilizzata nella preparazione dei dolci in particolar modo, anche se in effetti, con un po’ di fantasia, è possibile trovare tanti altri utilizzi. Dal gusto inconfondibile, viene anche utilizzata nella preparazione di tisane e bevande di vario genere, anche se alla fine chi la usa non ne conosce le straordinarie proprietà. Ovviamente, come è giusto che sia, non è gradita a tutti, perché in fondo è una questione di gusti, ma coloro che l’apprezzano per il suo gusto inconfondibile non tarderanno ad apprezzarla anche per le sue innumerevoli proprietà medicinali, che ne fanno, come spesso accade in questi casi, una vera amica della salute. Ma attenzione, come al solito bisogna utilizzarla con un po’ di buon senso perché come un po’ tutte le spezie, se usata in eccesso, potrebbe provocare degli effetti indesiderati.

La si trova sia in polvere che in bastoncini essiccati. Questi ultimi conservano le caratteristiche organolettiche più a lungo della polvere, anche se la prima è più pratica da usare. Si trova anche l’olio essenziale di cannella, anche se poi è quest’ultimo a produrre diversi effetti collaterali, se utilizzato ad alte concentrazioni. Gli effetti collaterali sono per lo più reazioni allergiche a livello della cute, tachicardia, diarrea, sudorazione, sonnolenza, depressione. Tuttavia, come detto in precedenza, si tratta di effetti collaterali per lo più provocati dall’olio essenziale di cannella se ad alte concentrazioni. Con la polvere o i bastoncini ciò solitamente non avviene.



Tisana alla cannellaMa veniamo a ciò che di buono si ottiene utilizzando la cannella. Ricca di fibre ed eccellente fonte di ferro e calcio, è anche ricca di proteine, carboidrati e pochi grassi. È ricca altresì di antiossidanti naturali, espleta una azione antimicrobica, abbassa i livelli plasmatici di glucosio e, secondo alcuni recenti studi, sembrerebbe avere una spiccata azione neuroprotettiva, quindi risulterebbe essere particolarmente indicata nei casi di Alzheimer, Parkinson e tutte le altre malattie degenerative del sistema nervoso. Ma le tante virtù della cannella non si esauriscono qui, perché può essere utilizzata anche per combattere le infezioni locali e alleviare i crampi intestinali.

Ma vediamo meglio nello specifico quali sono gli effetti terapeutici. Come detto all’inizio, entro le tre ore dalla sua assunzione si regolano i livelli dello zucchero nel sangue, migliora la digestione, si produce un affetto anticoagulante che migliora la circolazione, si riducono i dolori articolari, migliorano le funzioni cognitive e mnemoniche, migliora la funzionalità intestinale, previene le malattie cardiache, contrasta la crescita e la proliferazione delle cellule cancerogene, conferisce une vera sferzata di energia. Insomma, la cannella, sempre se assunta in polvere o ricavata dai bastoncini, e sempre se assunta senza esagerare, dal momento che tutti gli eccessi sono dannosi, e questa è una ovvietà, si rivela essere molto utile per la salute.

A parte per la preparazione dei soliti e caratteristici dolci natalizi che ne sfruttano il Caffè e cannellasuo sapore deciso e avvolgente, la cannella può essere utilizzata nei modi più disparati. La si può utilizzare per la preparazione del vin brulé, le creme, nelle torte a base di frutta, ma anche per conferire un sapore un po’ diverso ai ragù di carne, alle ricette a base di insaccati in genere, nel risotto, nelle minestre e così via. C’è poi chi la mette nel caffè, anche per avere quella carica in più, nel cappuccino, nello stesso yogurt bianco, per realizzare una tisana digestiva o anche una fresca bevanda estiva rivitalizzante. Basta solo dare libero sfogo alla fantasia.

 

Leggi anche

Seguici