Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Disturbo all’Addome può compromettere la qualità della Vita, stiamo parlando di …

Il disturbo all’addome può influenzare negativamente la qualità della vita perché causa senso di nausea, gonfiore, crampi e, nella maggioranza dei casi diarrea. Gli attacchi si possono scatenare sia in seguito al consumo di alcuni alimenti, come per esempio il latte, che in situazioni particolarmente stressanti

di Redazione

28 Settembre 2015





Disturbo all’Addome può compromettere la qualità della Vita, stiamo parlando di …

Il disturbo dell’addome è noto come colite nervosa o colon irritabile e può compromettere fortemente la qualità della vita perché causa gonfiore, meteorismo, dolori e senso di nausea. Altri sintomi sono diarrea o stipsi, difficoltà digestive e senso di pesantezza.

Il disturbo all’addome può essere causato dall’assunzione di alcuni alimenti, come per esempio il latte, il caffè, i piatti elaborati ed alcune varietà di frutta e verdura. Bisogna però ricordare che si tratta di un disturbo con una sintomatologia molto soggettiva.

Il colon irritabile può dipendere anche da fattori psicologici, come ansia, stress o preoccupazioni. Non di rado la patologia si manifesta in seguito ad un avvenimento particolare. Per ottenere la diagnosi definitiva di disturbo all’addome è necessario rivolgersi ad uno specialista, come un gastroenterologo che prescriverà tutti gli accertamenti del caso, comprese le analisi ematiche per diagnosticare la celiachia. Il disturbo all’addome non deve essere sottovalutato, in particolare se è associato a feci con sangue o muco perché potrebbe indicare la presenza di patologie anche importanti.



Disturbo all’Addome può compromettere la qualità della Vita, stiamo parlando di …Il disturbo all’addome può essere controllato rispettando le indicazioni del proprio medico, come quella di mangiare seduti, con calma e masticando con attenzione. Inoltre, per ritrovare la serenità e l’equilibrio psicofisico può essere utile svolgere del movimento o dedicarsi ad attività come il pilates e lo yoga; altrettanto importante è imparare la meditazione e le regole per la corretta respirazione.

Per evitare che il disturbo all’addome comprometta la qualità della vita è bene ridurre il consumo di bevande gassate ed eccitanti e di alimenti molto speziati o elaborati; invece, sono consigliati i cibi ricchi di fibre, i fermenti lattici ed i probiotici. I farmaci per la colite devono essere assunti soltanto dietro prescrizione medica e possono ridurre i movimenti intestinali, in caso di diarrea, e controllare la nausea; i rimedi naturali, da assumere comunque dopo aver consultato uno specialista, comprendono varie piante come la magnesia phosphorica. Per ridurre il gonfiore si possono bere tisane a base di semi di cumino, finocchio e camomilla che attenua gli spasmi e placa il dolore.

Leggi anche

Seguici