Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come eliminare le Macchie scure su fronte, zigomi e contorno labbra

Le più colpite da questo problema sono le donne oltre i 40 anni in quanto, a quell’età, la pelle non è più in grado di riparare da sola i danni provocati dai raggi solari.

di Daniele Lisi

16 Settembre 2015





Macchie solariCome eliminare le Macchie scure su fronte, zigomi e contorno labbra, macchie che sono quasi sempre la conseguenza di una esposizione ai raggi del sole senza una adeguata protezione. Le più colpite da questo problema sono le donne oltre i 40 anni in quanto, a quell’età, la pelle non è più in grado di riparare da sola i danni provocati dai raggi solari, come avviene invece quando si è più giovani. Avere un viso rovinato da queste macchie non è certo l’aspirazione di nessuno, in particolar modo delle donne, ma se non ci si protegge durante l’esposizione e, soprattutto, se si prende il sole troppo a lungo, le macchie sono di fatto inevitabili. Bisogna pensarci per tempo perché, come vale un po’ per tutte le cose, la parola magica è sempre la stessa: prevenzione. Certo, i rimedi per risolvere i problemi ci sono, e se non si ha fretta e si è disposte ad aspettare, le macchie se ne andranno da sole assieme all’abbronzatura, ma non sempre è ciò che vogliono le giovani signore anche perché, ostentare una bella abbronzatura, è una delle loro prime aspirazioni.

Se però non si è state attente, non si sono adottate le dovute precauzioni, è possibile adottare alcuni rimedi che possono rimettere le cose a posto in men che non si dica. In primo luogo è necessario rivolgersi ad un dermatologo esperto, di fiducia, perché non c’è cosa peggiore, in questi casi, di quella di affidarsi al fai da te o al passa parola. La maggiore concentrazione di melanina in alcune zone del viso, quelle citate in apertura, ovvero fronte, zigomi e contorno labbra, va trattata con gli strumenti giusti, seguendo oltre tutto con attenzione i consigli del dermatologo cui ci si è rivolte.



Cura macchie della pelleUna delle soluzioni più efficaci sono i peeling a base di acido glicolico, trattamenti non aggressivi che vanno effettuati da personale esperto. Per risolvere il problema occorrono dalle 5 alle 10 applicazioni. Se invece non si ha fretta è possibile utilizzare delle creme schiarenti, che possono essere utilizzate in associazione al peeling o anche da sole. In questo caso la durata del trattamento sarà decisamente più lungo, visto che per ottenere dei risultati apprezzabili occorreranno almeno alcuni mesi. È quindi una scelta del tutto personale anche se poi sarebbe il caso di seguire i consigli del medico specialista il quale suggerirà il trattamento più adatto in base al tipo e estensione delle macchie.

Altre soluzioni sono la luce pulsata, che elimina l’accumulo di melanina sottocutanea, e il laser frazionato che può essere d’aiuto nel ridurre le macchie. Questo per quanto riguarda le macchie scure. In caso di macchie bianche la situazione è diversa e non esiste una cura efficace, per cui la sola soluzione possibile rimane quella preventiva utilizzando una buona protezione solare. Le macchie bianche sono dovute ad una scarsa produzione di melanina nelle zone in cui compaiono le macchie, e il disturbo prende il nome di ipomelanosi guttata idiopatica. Anche in questo caso ad essere particolarmente colpite sono le donne di età compresa tra i 40 e i 50 anni.

La prevenzione è la parola magica, come detto prima, e questa passa per una Protezione solarecorretta protezione da utilizzare quando ci si espone ai raggi solari. Attenzione, che questo può avvenire anche per caso, quando si passeggia per strada, e non necessariamente al mare. Ma oltre a questo un ruolo importante può giocare anche l’alimentazione, ovvero prevenire il problema dall’interno. Bisogna fare attenzione a ciò che si mette in tavola, e scegliere alimenti ricchi di antiossidanti, carotenoidi e polifenoli, come frutta e verdura gialla, arancione e rossa, così da rinforzare preventivamente l’organismo.

Leggi anche

Seguici