Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Febbre del Nilo, è allarme in Italia per il virus da puntura di Zanzara

In Italia si sono registrati alcuni di casi di Febbre del Nilo, un virus trasmesso attraverso le punture di zanzare appartenenti alla specie culex. La malattia, che in alcuni casi può intaccare il sistema nervoso, si manifesta con un innalzamento della temperatura, dolori muscolari, mal di testa, arrossamenti e sfoghi cutanei

di Redazione

31 Agosto 2015





Febbre del Nilo, è allarme in Italia per il virus da puntura di Zanzara

La Febbre del Nilo, nota come West Nile fever, è una malattia trasmessa all’uomo dagli uccelli e dalle zanzare della specie culex.

L’allarme si è diffuso anche in Italia dopo il ricovero a Lodi di due persone contagiate dalla Febbre del Nilo che può anche avere un decorso importante. La conferma che il virus sia presente anche nelle colonie di zanzare presenti nel nostro Paese arriva da alcuni studi effettuati dai esperti dell’Asl lodigiana. Infatti, dalle analisi svolte su alcuni esemplari è emerso che si trattava di soggetti portatori del virus.

In Italia la Febbre del Nilo era già stata diagnosticata in altre province della Lombardia, come per esempio Mantova e Pavia.

I sintomi principali sono febbre, dolori muscolari, nausea, mal di testa e sfoghi cutanei che possono durare fino a circa una settimana. Quasi sempre, il virus trasmesso dalla zanzara non comporta conseguenze gravi e i pazienti guariscono in maniera spontanea ma, molto dipende dal quadro clinico e dall’età del soggetto.



Nei pazienti debilitati ma anche nelle persone in là con gli anni e nei bambini il virus può essere particolarmente aggressivo arrivando ad Febbre del Nilo, è allarme in Italia per il virus da puntura di Zanzaraattaccare il sistema nervoso; oltre alla febbre vengono accusati disturbi alla vista, emicrania e talvolta la paralisi.

Nei casi più gravi può dar luogo ad una encefalite e può avere un esito fatale. Per evitare il pericoloso virus della Febbre del Nilo è fondamentale ridurre le possibilità di essere punti dalle zanzare. Oltre ad indossare vestiti di tessuti naturali e dai colori chiari è bene utilizzare i prodotti repellenti sia per la casa che per la persona. In giardino, ma anche in balcone, bisogna evitare i ristagni di acqua; i sottovasi e tutti gli altri contenitori devono essere sempre svuotati.

La Febbre del Nilo viene diagnosticata attraverso degli esami del siero che possono essere ripetuti a breve distanza di tempo per avere la conferma di non esser stati infettati.

La Febbre del Nilo è presente in Europa ma anche in Asia, America ed Australia.

Leggi anche

Seguici