Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Acqua blu solarizzata, un toccasana per corpo ed anima

L’acqua è un elemento vitale per l’uomo ed il pianeta. Quando si espone un contenitore colorato alla luce diretta del sole si ottiene un liquido potente, carico e molto benefico sia per il corpo che per la mente. L’acqua solarizzata blu è utile per contrastare l’ansia e la fatica ma anche per lavorare proficuamente

di Redazione

14 Agosto 2015





Acqua blu solarizzata, un toccasana per corpo ed anima

L’acqua è fondamentale alla vita. Nel corpo umano, dove l’acqua rappresenta circa il 70%, svolge funzioni vitali come reintegrare i liquidi persi e facilitare il processo digestivo. Sfruttando le capacità dell’acqua di caricarsi di energia si possono realizzare delle acque solarizzate particolarmente utili per la salute del corpo e della mente. La luce solare e i colori sono in grado di arricchire la struttura dell’acqua rendendola molto benefica in base alle regole della cromoterapia.

L’acqua blu solarizzata è un toccasana per corpo ed anima perché il blu è il colore della tranquillità, della serenità e della rilassatezza. E’ indicata per contrastare lo stress e l’ansia e la malinconia ma può essere utilizzata anche per risolvere, in maniera dolce e naturale, le emozioni più nascoste.

L’acqua solarizzata blu è indicata in caso di problemi cardiaci, asma e difficoltà di tipo respiratorio; è perfetta per contrastare le infezioni, i crampi e di dolori a carico delle articolazioni.



E’ bene ricordare che l’acqua solarizzata blu non deve essere intesa come un sostituto di terapie mediche.

Per realizzare la benefica acqua solarizzata blu è necessario procurarsi dell’acqua pura, possibilmente di fonte o che non sia stata a contatto con la plastica per lungo tempo in modo che non porti con sé emozioni negative o che comunque potrebbero risultare dannoso. L’altro elemento fondamentale riguarda il recipiente che deve essere dotato di tappo, non metallico, e di colore blu.

Acqua blu solarizzata, un toccasana per corpo ed animaLa bottiglia deve essere esposta alla luce solare per qualche ora in modo che possa accumulare una buona riserva di energia; il tempo minimo, in genere, è indicato in un’ora. Più a lungo l’acqua viene tenuta a contatto con il sole e maggiore è il suo potere benefico.

Utilizzando la stessa tecnica è possibile realizzare varie acque solarizzate di svariati colori, ognuno dei quali aiuta a combattere alcuni fastidi e a sentirsi più in armonia con sé stessi.

L’acqua solarizzata blu si può impiegare non soltanto per dissetarsi ma anche per cucinare e per lavarsi.

Leggi anche

Seguici