Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Dieta per chi soffre di reflusso gastroesofageo, alimenti migliori per evitarlo

Il reflusso gastroesofageo provoca mal di stomaco, acidità e bruciore. E’ una patologia piuttosto diffusa che può essere controllata sia seguendo uno stile di vita bilanciato ed una dieta adeguata che assumendo specifici farmaci. Il reflusso gastroesofageo trascurato può essere la causa di problemi piuttosto gravi

di Redazione

03 Agosto 2015





Dieta per chi soffre di reflusso gastroesofageo, alimenti migliori per evitarlo

Il reflusso gastroesofageo si manifesta quando lo sfintere dello stomaco si rilassa, facendo risalire verso l’esofago il contenuto acido. Il reflusso gastroesofageo è un problema piuttosto frequente e fastidioso che deve essere sempre affrontato rivolgendosi al proprio medico che può prescrivere una terapia medica ed eventuali accertamenti.

Il reflusso viene accentuato dagli alimenti che ritardano il tempo di svuotamento dello stomaco ma, può essere determinato anche dall’assunzione di alcune categorie di farmaci. Fra le possibili cause rientra anche l’ernia iatale e l’abuso di sostanze alcoliche.

Per limitare il dolore causato dal reflusso gastroesofageo è importante seguire una dieta specifica nella quale i cibi piccanti ed irritanti, come per esempio l’aceto, il peperoncino, siano poco presenti. Bisogna prestare attenzione agli agrumi, al caffè e ad alcune bibite, in particolari quelle gassate.



La dieta contro il reflusso gastroesofageo dovrebbe essere povera di pietanze elaborate e grasse come le salse e le fritture. Da limitare anche i formaggi stagionati, i pomodori, il gelato e le fritture; sono sconsigliati gli alimenti pronti, il latte intero, il, il cacao ed il cioccolato. Per evitare il bruciore di stomaco e l’acidità è fondamentale ridurre l’assunzione dei superalcolici e delle gomme da masticare.

Dieta per chi soffre di reflusso gastroesofageo, alimenti migliori per evitarlo Gli alimenti migliori per evitarlo comprendono le mele, le pere, i piselli, i formaggi freschi, le carote e l’albume.

Il reflusso può essere tenuto sotto controllo facendo piccoli pasti frequenti; è molto importante masticare con cura e calma prediligendo alimenti digeribili, leggeri e con pochi condimenti.

La dieta contro il reflusso gastroesofageo comprende tutte le verdure, tranne i peperoni ed i pomodori, lo yogurt ed i cereali integrali; il pane ed i suoi derivati sono ammessi anche se è bene preferire prodotti semplici e non conditi. Sono ammesse le carni ed il pesce purchè siano preparati in maniera poco elaborata e senza eccessivi grassi.

Alla sera, dopo mangiato è bene non andare subito a letto ma aspettare qualche ora in modo da favorire la digestione. Inoltre, è opportuno smettere di fumare e correggere l’eventuale sovrappeso o obesità.

Leggi anche

Seguici