Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Metabolismo lento per la Tiroide. Cosa mangiare per avere più Iodio

L’alimentazione riveste un ruolo importante affinché l’organismo possa contare sulla giusta quantità di iodio necessario a far funzionare correttamente la tiroide, la ghiandola deputata a regolare il metabolismo.

di Daniele Lisi

14 Luglio 2015





ToroideMetabolismo lento per la Tiroide. L’alimentazione riveste un ruolo importante affinché l’organismo possa contare sulla giusta quantità di iodio necessario a far funzionare correttamente la tiroide, la ghiandola deputata a regolare il metabolismo. Paradossalmente si potrebbe fare il pieno di iodio semplicemente accrescendo un poco la salatura, per mezzo di sale iodato, degli alimenti, ma questo rappresenta un rischio per la salute in quanto troppo sale è causa di ipertensione, e quindi rischi per la salute del cuore e del cervello, senza poi contare che è responsabile anche della ritenzione idrica che produce non pochi guasti all’organismo. Quindi vale sempre la regola di utilizzare poco sale, semmai sostituendolo addirittura con le spezie, là dove possibile ovviamente, spezie che spesso sono anche fonte di tante sostanze eccellenti per la salute dell’organismo. La tiroide, come detto in precedenza, regola il metabolismo, e quindi anche la sua velocità, e per funzionare al meglio necessita della giusta quantità di iodio, tra l’altro indispensabile per favorire la sintesi della tiroxina, l’ormone prodotto dalla tiroide stessa. Ma non solo, perché lo iodio è fondamentale anche per la produzione degli ormoni T3 e T4, che anche in questo caso regolano il metabolismo.

Ormai è noto ai più che un metabolismo efficiente, veloce al punto giusto, si potrebbe dire, aiuta a mantenersi in forma, migliora lo stato generale di salute e riduce il rischio di dover fare i conti con una situazione di sovrappeso o, peggio, di obesità, condizioni che sono foriere di non pochi problemi per l’organismo. Malattie cardiovascolari, ictus, diabete, ipertensione, alcune forme di tumori, sono tutte patologie che hanno una stretta correlazione con una condizione di forma che lascia a desiderare. È bene ricordarsene, per cui è necessario fare in modo che la tiroide funzioni al maglio, e questo lo si ottiene mettendole a disposizione la giusta quantità di iodio, tutti i giorni.



FabbisognoA parte il sale iodato che, come detto in precedenza, è meglio non prendere in considerazione, vi sono diversi alimenti che invece sono ricchi di iodio e che quindi possono rappresentare un’ottima fonte da cui attingere per mettere la tiroide nella condizione di lavorare la meglio. Tra i primi alimenti da prendere in considerazione vi è il pesce che, ovviamente, è ricco di iodio. L’importante è scegliere quello giusto ed evitare quello che invece potrebbe essere fonte di inquinamento da metalli pesanti. Anche la carne di pollo è ricca di iodio, tuttavia pur trattandosi di carne bianca, è meglio non abusarne perché un po’ tutta la carne andrebbe consumata con una certa cautela.

Vi sono poi i cereali integrali che sono a loro volta una eccellente fonte di sodio e in questo caso non rappresentano un problema per la salute, anzi si sono dimostrati essere dei veri amici della forma fisica. Guardando al mondo vegetale che dovrebbe rappresentare una delle fonti primarie di alimentazione, ottima è tutta la frutta a buccia rossa che è anch’essa une eccellente fonte di iodio. In particolare in estate, un bel frullato di frutta rossa che andrebbe realizzato senza eliminare la buccia, ovviamente là dove possibile, consentirebbe di soddisfare due esigenze, ovvero il giusto apporto di iodio e, perché no, anche un modo salutare per dissetarsi, facendo tra l’altro il pieno di tante altre ottime sostanze come antiossidanti, vitamine, Sali minerali e altro ancora.

Anche l’ananas è un frutto ricco di iodio e, oltre tutto, è considerato il spinacibruciagrassi per eccellenza. Quindi, oltre ad approvvigionarsi di una sostanza fondamentale per il buon funzionamento della tiroide, si otterrebbe anche un effetto dimagrante altrettanto importante per scongiurare il rischio sovrappeso o peggio. Gli spinaci, una verdura ricca di iodio, si presta alle più svariate preparazioni, perché può essere la protagonista di non poche ricette, per lo più gustose. Da non sottovalutare poi un frullato di spinaci, il modo migliore per fare il pieno di iodio.

Leggi anche

Seguici