Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Frutti di bosco e vino rosso, ecco il mix “brucia calorie”

Un aiuto per eliminare i chili di troppo potrebbe arrivare dai frutti di bosco e dal vino rosso grazie alla presenza di resveratrolo. Questa sostanza naturale interferisce sul grasso, modificandolo in grasso bruno che favorisce lo smaltimento degli accumuli di grasso e quindi il dimagrimento

di Redazione

09 Luglio 2015





Frutti di bosco e vino rosso, ecco il mix “brucia calorie”

I ricercatori statunitensi della Washington State University hanno individuato un mix brucia calorie composto da frutti di bosco e vino rosso che favorisce la perdita di peso. La ricerca, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica International journal of obesity, ha dimostrato che il resveratrolo presente nei frutti di bosco e nel vino rosso è in grado di intervenire sul grasso, facendolo diventare bruno. Questo poi attacca gli accumuli adiposi facendo perdere peso in maniera naturale.

La ricerca prevedeva che a metà delle cavie interessata dall’esperimento venissero quotidianamente serviti 340 grammi di frutti rossi. Nonostante la dieta fosse calorica e ricca di grassi i topi che avevano consumato il resveratrolo erano dimagriti del 40% in più rispetto a quelli che non avevano assunto tale sostanza.



I ricercatori statunitensi hanno spiegato l’esito dello studio sottolineando che la frutta è ricca di polifenoli, così come il vino rosso, che riescono ad interagire sull’ossidazione dei grassi, promuovendone la trasformazione e quindi riducendo il rischio di ingrassare.

Frutti di bosco e vino rosso, ecco il mix “brucia calorie”Gli studiosi sono concordi nel sottolineare che il resveratrolo, presente sia nel vino rosso, per esempio nel Cabernet e nel Merlot, che nei frutti di bosco, aiuti il dimagrimento e possa avere un ruolo nella lotta all’obesità. Il resveratrolo è un polifenolo migliora lo smaltimento delle calorie evitando l’aumento ponderale, modificando la struttura del grasso bianco e tenendo lontane le pericolose patologie cardiovascolari. Questa sostanza naturale non soltanto mantiene in salute il cuore e le arterie ma previene la formazione delle placche di colesterolo che possono rallentare e bloccare il passaggio del sangue.

Il vino rosso, pur contenendo buone quantità di antiossidanti, è sempre meno ricco di proprietà benefiche rispetto all’uva rossa gustata nel periodo della sua maturazione stagionale, ossia Settembre. Per quanto riguarda il vino rosso bisogna però sottolineare che deve essere bevuto, esclusivamente, ai pasti e senza eccedere. Gli esperti consigliano massimo un bicchiere per le donne e due per gli uomini.

Leggi anche

Seguici