Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Tatuaggi per Donne, hanno coperto le cicatrici del Tumore al Seno così

David Allan, un tatuatore statunitense specializzato in tatuaggi artistici e estetici, con alcuni colleghi si è dedicato a questa attività che lui chiama missione.

di Daniele Lisi

16 Maggio 2015





TatuaggioTatuaggi per Donne, hanno coperto le cicatrici del Tumore al Seno così, con qualcosa di colorato, in grado di ridare un aspetto diverso ad un seno in qualche modo devastato da un cancro. Il problema per molte donne che sono state colpite da questa terribile malattia, anche se brillantemente superata da una completa guarigione, è che comunque si sentono defraudate da una parte di loro, si sentono a volte diverse e hanno una certa ritrosia nel mostrarsi all’uomo che amano o che potrebbero amare. Sono timide anche verso se stesse, nel senso che non riescono a guardarsi allo specchio con serenità perché, in qualche modo la malattia ha lasciato il segno, soprattutto poi se si sono dovute sottoporre ad una intervento di mastectomia, come del resto è consuetudine. Il problema è nella maggior parte dei casi psicologico, anche se poi alla fine l’intervento è stato conservativo o se si sono successivamente sottoposte ad un intervento di chirurgia plastica per ridare dignità al proprio corpo. Non si guardano volentieri, anche perché ciò che vedono riporta alla memoria l’angoscia e le sofferenze subite, così come sono timide anche verso gli altri.

David Allan, un tatuatore specializzato in tatuaggi artistici ed estetici, si è dedicato in particolar modo a questa tipologia di clienti, in modo da offrire loro un servizio in grado di ridare loro il sorriso, così da non avere più vergogna di se stesse e di superare quel senso di pudicizia nei confronti della persona amata. Con la collaborazione di altri colleghi tatuatori che hanno come lui sposato questo progetto, ha pubblicato un sito specializzato, p-ink.org, che mette in contatto le donne che sono state colpite da un tumore al seno con artisti tatuatori specializzati che sono in grado di offrire un servizio dedicato proprio a loro. Non si tratta dei soliti tatuaggi, ma di qualcosa completamente diverso, le cui caratteristiche sono la leggerezza, la bellezza, l’originalità.



TatuaggioQuindi niente tatuaggi etnici, ma fiori, farfalle, uccelli del paradiso, un bimbo, le nuvole o altre immagini del genere purché leggere e colorate, purché in grado di nascondere le cicatrici e, in modo particolare probabilmente, i segni psicologici lasciati dalla malattia che, nella maggior parte dei casi, sono decisamente più difficili da sopportare rispetto ad un taglietto di dimensioni più o meno ridotte. Si tratta in sostanza di un tatuaggio estetico, come del resto è possibile vedere dalle foto allegate, o visitando il sito riportato alle righe precedenti. Vi è anche una pagina Facebook collegata così che le interessate possano scambiarsi opinioni con altre persone che si sono già rivolte a questi artisti, chiedere suggerimenti, o altro ancora.

Il sito è in inglese, ma basta anche solo un traduttore online, ve ne sono diversi anche affidabili, per comprendere bene ciò che vi è riportato. In Italia non esiste ancora nulla di simile, praticamente non esiste o, se lo è, è ben poco diffusa la tecnica del tatuaggio estetico in campo medico, anche perché non sarebbe inserito nel tariffario del servizio sanitario nazionale, per cui non si sa nemmeno se, in un futuro più o meno prossimo, sarà possibile rivolgersi, anche se a pagamento, a dei tatuatori specializzati Tatuaggiocome lo statunitense David Allan, e i suoi colleghi.

Si tratta di un servizio molto interessante, che si sta diffondendo sempre più negli Stati Uniti, anche perché riesce a risolvere la maggior parte dei problemi sia estetici che, in particolar modo, psicologici, problemi che una donna che è stata colpita da un cancro al seno non è sempre in grado di superare senza un aiuto, quale esso sia. Se poi questo è anche bello a vedersi, ben venga.

Leggi anche

Seguici