Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come sbiancare i denti e prevenire la carie con Miswak, lo spazzolino naturale

Il Miswak è uno strumento per l’igiene dentale che viene ricavato dai ramoscelli di una pianta sempreverde, la Salvadora Persica, pianta diffusa nei paesi arabi.

di Daniele Lisi

14 Maggio 2015





MiswakCome sbiancare i denti e prevenire la carie con Miswak, lo spazzolino naturale in grado di sostituire del tutto quelli tradizionali e anche il dentifricio. Si ratta di un antico strumento della tradizione araba, particolarmente efficace ma sconosciuto ai più. Ovviamente è difficile da trovare, visto che lo si può reperire solo nei negozi arabi o acquistandolo direttamente online. Ma di cosa si tratta? È uno strumento per l’igiene dentale che viene ricavato dai ramoscelli di una pianta sempreverde, la Salvadora Persica, pianta diffusa nei paesi arabi, in particolare in Pakistan, una vera risorsa per i locali. Il Miswak, o Siwak, è in sostanza una via di mezzo tra uno spazzolino da denti e uno stuzzicadenti, visto che la sua funzione è appunto quella di assicurare una corretta igiene orale e al tempo stesso la rimozione dei residui alimentari che si possono trovare tra dente e dente. Utilizzato da secoli come spazzolino da denti senza dentifricio, ha suscitato anche l’interesse dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha promosso le fibre di questo piccolo stecco come perfette per l’igiene orale.

Lo si utilizza in un modo un po’ diverso rispetto al classico spazzolino, perché non va solo passato sulle gengive o strofinato sui denti, ma va anche masticato, a una delle due estremità, fin quando non viene eliminata la corteccia che lo riveste e non si viene quindi a formare una struttura simile alle setole di uno spazzolino tradizionale, setole con cui strofinare accuratamente i denti. Quando queste setole naturali cominciano a mutare il loro colore, cosa che avviene solitamente dopo un paio di giorni, è necessario ricominciare l’operazione dall’inizio, ovvero, masticare fino a ottenere nuovamente le setole da poter poi utilizzare per la pulizia dei denti. Uno strumento veramente inusuale, ma particolarmente efficace.



Miswak utilizzoMa non è tutto, perché alche alcune ricerche hanno constatato la validità dei bastoncini Miswak. In particolare uno studio i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivesta The Journal of Ayurveda and Integrative Medicine, ha messo in evidenza l’efficacia di questo antico rimedio naturale che consente una significativa riduzione della placca e quindi anche della gengivite, effetti benefici per l’igiene orale che vengono considerati equivalenti e addirittura superiori a quelli che si possono ottenere con l’utilizzo dei metodi tradizionali, ovvero spazzolino e dentifricio. E ancora, il Miswak è in grado anche di contrastare i batteri che agiscono negativamente sulla salute delle gengive e del cavo orale in genere e di combattere anche l’alito cattivo, insomma uno strumento decisamente efficace.

Ma i vantaggi sono anche altri, perché le sostanze presenti nei bastoncini arabi, si potrebbero anche definire così vista la loro provenienza e la tradizione da cui derivano, aiutano a sbiancare i denti, dal momento che rimuovono le macchie che alcune bevande, come il caffè e il tè provocano; aiutano ad igienizzare la bocca che quindi potrà godere di una migliore salute nel suo insieme; stimolano la circolazione gengivale, rendendo quindi le gengive stesse più resistenti, meno attaccabili da agenti patogeni esterni; contribuiscono a rinfrescare l’alito; rafforzano le gengive e quindi riducendo il rischio di piorrea o di altri disturbi gengivali; prevengono la formazione di carie, placca e tartaro oltre a contrastarli efficacemente se già presenti; puliscono i denti senza tuttavia provocare danni allo smalto dal momento che non sono abrasive.

Ma i benefici effetti delle sostanze presenti nei bastoncini della Salvadora Denti bianchiPersica non si esauriscono qui. Un recente studio condotto dai ricercatori del Norwich Bioscience Institutes ha evidenziato anche la presenza di una particolare sostanza che potrebbe risultare benefica per combattere la tubercolosi, il condizionale è d’obbligo, visto che la ricerca richiede degli approfondimenti per verificarne la reale efficacia. Infine, altro piccolo punto a favore del Miswak: si tratta di un prodotto naturale, del tutto biodegradabile, che non produce quindi residui inquinanti in plastica o in altri materiali.

Leggi anche

Seguici