Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Tutti pazzi per la pasta madre! Come preparare in casa il lievito naturale

La pasta madre è un’alternativa naturale ai lieviti industriali, come quello di birra. Se opportunamente trattato dura negli anni regalando alimenti profumati e genuini. Si ottiene facendo fermentare farina di ottima qualità ed acqua poco calcarea per circa 72 ore e poi procedendo con i rinfreschi

di Redazione

06 Maggio 2015





pasta-madre-700x520

La pasta madre è un prodotto sempre più richiesto e non è un caso che, da qualche tempo, in commercio si trovino tantissimi prodotti realizzati con la pasta madre e venga addirittura venduta essiccato. Se non conoscete nessuno che possa donarvi un pezzo di pasta madre potete prepararlo a casa molto facilmente.

Per preparare la pasta madre è importante che si scelga una farina di qualità, preferibilmente da agricoltura biologica, e un’acqua poco calcarea; bisogna anche avere a disposizione un vasetto di vetro e uno strofinaccio di stoffa ben pulito.

Per ottenere questo lievito è necessario miscelare 200 grammi di farina con 100 grammi di acqua; per facilitare la lievitazione in tanti aggiungono un cucchiaino di miele integrale o di zucchero semolato. Il composto deve essere messo nel recipiente di vetro e coperto con il telo inumidito, fissato con un elastico. Dopo circa 24 ore si potrebbero formare delle piccole bolle che diventeranno molte di più dopo 48 ore; ora si impastano 200 grammi di farina con 100 di acqua. Si svuota il vasetto, si pesa il contenuto e si eliminano 100 grammi; adesso è possibile aggiungere l’impasto appena realizzato. Si rimette all’interno del vasetto, si copre e si aspettano altre 24 ore. La pasta deve essere pesata scartandone 100 grammi; la parte restante viene impastata con 100 grammi di farina e 200 di acqua, sistemata nel vasetto e coperta con lo strofinaccio inumidito.



images

Prima che il lievito naturale sia pronto per la panificazione è necessario ripetere lo stesso passaggio per circa dieci o quindici volte, fino a che non sia in grado di raddoppiare il suo volume in circa quattro ore. Quando il lievito naturale è pronto assume un caratteristico profumo che ricorda vagamente l’aceto; per mantenere la pasta madre attiva deve essere rinfrescata periodicamente con acqua e farina.

In talune situazioni, per esempio se viene trascurata o se il clima è rigido, potrebbe perdere parte della sua forza. Per risolvere il problema si può aggiungere del miele oppure mettere a bagno tutta la massa in una bacinella con acqua e zucchero.

Leggi anche

Seguici