Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Come risvegliare il Metabolismo per Bruciare le Calorie in eccesso

Il metabolismo, con il trascorrere del tempo, inevitabilmente rallenta, diventa sempre più pigro e a partire dai 35-40 anni di età prosegue nella sua decadenza.

di Daniele Lisi

27 Aprile 2015





MetabolismoCome risvegliare il Metabolismo per Bruciare le Calorie in eccesso, piccoli suggerimenti per riuscire più facilmente a perdere i chili di troppo. Il metabolismo, con il trascorrere del tempo, inevitabilmente rallenta, diventa sempre più pigro e a partire dai 35-40 anni di età prosegue nella sua decadenza fino a perdere complessivamente, più o meno, il 50% della sa performance. Pensare di riportarlo ai fasti di un tempo è pura utopia, tuttavia in qualche modo è possibile risvegliarlo, anche se solo parzialmente, in modo da potersi mantenere in forma più facilmente, senza la necessità di dover fare troppi sacrifici alimentari. Ovviamente questo non vuol dire che si può continuare a mangiare di tutto, perché qualcosa è pur necessario eliminare, come i soliti tanti e troppi snack che ci tengono compagnia nel corso della giornata e che proprio amici della salute e della forma fisica non sono. Un metabolismo più efficiente è in grado di bruciare più facilmente grassi e calorie, e questo è di grande aiuto per mantenersi in forma, solo che bisogna ricorrere ad alcuni accorgimenti in grado di dare una sveglia ad un metabolismo un po’ pigro. Vediamo di cosa si tratta.

In primo luogo l’attività fisica, da praticare almeno 4-5 volte alla settimana, con costanza e non solo occasionalmente. Un mix di attività fisica di tipo aerobico, come la corsa, lo jogging o anche la camminata veloce, e quella di tipo anaerobico, per la tonificazione muscolare. La prima va praticata per almeno una trentina di minuti, così da poter perdere, un poco alla volta, i chili in eccesso; la seconda almeno 3-4 volte a settimana, per una quindicina di minuti, esercizi che si possono anche fare dopo l’allenamento aerobico. In questo modo, oltre ai tanti altri benefici per la salute, è possibile anche tonificare i muscoli che consumeranno più calorie anche a riposo, proprio perché aumentando la massa muscolare a discapito della massa grassa il metabolismo sarà più efficiente.



CorsaAnche la dieta è ovviamente importante, ma questo non vuol dire che si devono adottare diete rigide che invece avrebbero  l’effetto  contrario sul metabolismo. Una dieta ricca di proteine, meglio se di origine vegetale, consentirà di mangiare di meno perché più saziante, ma al tempo stesso è anche in grado di assicurare tutto ciò di cui l’organismo ha bisogno. Vi sono poi alcuni alimenti che in qualche modo risvegliano il metabolismo, come il peperoncino, il tè, il caffè, anche se poi col tempo l’organismo finirà con l’assuefarsi e una parte dei benefici andranno persi. Il pasto della sera, la cena tanto per intenderci, non deve essere abbondante, anzi il contrario, perché durante la notte il metabolismo rallenta per cui si finirebbe con il riprendere quello che si è perso nel corso della giornata.

Mangiare spesso, i classici 5 pasti nel corso della giornata, cominciando dalla prima colazione del mattino che non deve mai essere saltata e che deve essere abbondante in modo da costituire una fonte di energie per la mattinata. Poi si passa allo spuntino di metà mattina, meglio se a base di frutta e non dei soliti maritozzi consumati al bar, pranzo, spuntino di metà pomeriggio e cena che, come detto in precedenza, deve essere leggera e consumata almeno 3 ore prima di coricarsi.

PeperoncinoBere molto, almeno 1,5-2 litri di acqua, ovviamente naturale, nel corso della giornata, in quanto se non si è sufficientemente idratati, il metabolismo rallenta. Mangiare inoltre molta frutta a verdura, rispettando quindi la regola del cinque che vuole 5 porzioni di frutta e verdura nell’arco della giornata, in modo da favorire l’eliminazione delle tossine, mettendo quindi gli organi emuntori, reni, fegato/cistifellea e sistema linfatico, in grado di funzionare al meglio, cosa che non potrà che fare un gran bene all’organismo in generale.

Leggi anche

Seguici