Questo sito contribuisce
all'audience di

 

10 Consigli pratici per Dimagrire con la Dieta dell’Acqua

La regola base è bere molto e mangiare gli alimenti giusti, quelli particolarmente ricchi di liquidi e poveri di calorie in modo da assicurare anche la corretta idratazione.

di Daniele Lisi

20 Aprile 2015





Bere acqua10 Consigli pratici per Dimagrire con la Dieta dell’Acqua, una dieta che oltre tutto f a anche bene al corpo visto che esso è fatto in massima parte di acqua. Ormai la primavera ha finalmente fatto irruzione sulla penisola, dopo un inverno tra i più rigidi e lunghi degli ultimi anni, e subito dopo la primavera ecco che arriva l’estate, la stagione in cui la forma fisica risulta essere particolarmente importante visto che si avvicina la fatidica prova costume, un evento che al solo pensarci fa venire la pelle d’oca a non poche persone, il gentil sesso in particolare. Ecco che allora i buoni propositi cominciano a farsi largo nella mente  un po’ di tutti e quindi ecco scattare la ricerca della dieta adatta a recuperare la forma fisica, possibilmente senza dover fare troppi sacrifici. Ma avere, come suol dirsi, la botte piena e la moglie ubriaca non è possibile, per cui è bene che si mettano l’animo in pace un po’ tutti visto che qualche sacrificio bisognerà pur farlo. Tutto sta a scovare la dieta giusta e questa dell’acqua potrebbe tornare utile. Vediamo insieme di cosa si tratta.

La regola base è bere molto e mangiare gli alimenti giusti, quelli particolarmente ricchi di liquidi e poveri di calorie in modo da assicurare anche la corretta idratazione, favorire la diuresi e quindi contrastare anche la ritenzione idrica, responsabile di non pochi problemi anche estetici. Bere quindi almeno 8-10 bicchieri d’acqua al giorno, l’equivalente di circa 2 litri d’acqua, rigorosamente naturale e non gassata, ricordando poi di farlo preferibilmente prima dei pasti in modo da aumentare il senso di sazietà. In questo modo si riuscirà anche a mangiare meno del solito e quindi a ridurre drasticamente l’apporto calorico.

DimagrireBere fa quindi bene e aiuta a dimagrire, tuttavia non bisogna esagerare. Bere troppo, quindi oltre i soliti 2,5 litri di acqua al giorno, potrebbe rappresentare un problema un po’ per tutti e, in particolar modo per alcune categorie di persone. Una recente ricerca ha evidenziato che bere eccessivamente è un pericolo per la salute per i pazienti che soffrono di problemi renali, senza poi contare i soggetti afflitti da problemi cardiaci e cardiovascolari in generale. Quindi, bere si, ma con buon senso, una dote che non dovrebbe mai mancare.



Sempre secondo alcune recenti ricerche, bere di primo mattino, quindi a digiuno e prima della colazione aiuta a perdere peso e, se lo si fa anche seguendo una dieta ipocalorica, è possibile arrivare a perdere fino a 5 chili in tre settimane. Senza contare poi che bere di primo mattino aiuta a riequilibrare la corretta idratazione dell’organismo che al mattino risente del fatto che solitamente durante la notte non si beve.

Come citato in precedenza, anche l’alimentazione ha la sua importanza e, in particolare, frutta a verdura che a loro volta sono in maggior parte formate da acqua, fibre e poche calorie. Quindi l’idratazione arriva anche attraverso ciò che si mangia.

Preferire la cottura al vapore degli alimenti, quindi limitando l’uso di condimenti che, oltre ad apportare una quantità eccessive di calorie, in molti casi rappresentano un pericolo per la salute e la forma fisica.

Per dimagrire con la dieta dell’acqua è tuttavia necessario fare anche qualche piccolo sacrificio alimentare. Evitare, meglio se bandire ovviamente, alimenti fritti, pietanze particolarmente elaborate, i tanti, anzi troppi snack che solitamente fanno compagnia nel corso della giornata. Sostituire i condimenti grassi e di origine animale, ma anche l’olio di semi, con olio extravergine di oliva, uno dei pilastri della dieta mediterranea.

Bere acqua fa dimagrire, tuttavia è necessario limitare drasticamente il consumo di sale, il primo responsabile della ritenzione idrica, tanto basta la naturale salatura degli alimenti per soddisfare le necessità dell’organismo.

Al posto del sale sarebbe meglio cominciare ad utilizzare le spezie, ormai se ne trovano in commercio delle più svariate e insolite, alcune delle quali anche dotate di particolari proprietà che le rendono particolarmente amiche della salute. Si scoprirà così anche un mondo di sapori affascinanti, a molti ancora sconosciuti.

Frutta e verduraLimitare al massimo il consumo di carne, in particolare la carne rossa, come del resto raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, quindi non più di 4-5 volte al mese, mentre invece, nonostante in molti la pensino in maniera diversa, è possibile mangiare tranquillamente pasta e pane, meglio se integrali, preferendo in tutti i casi dei condimenti semplici e non elaborati, come la classica pasta al pomodoro e basilico, o condita con verdure.

Leggi anche

Seguici