Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Miele e Curcuma, potente Antibiotico ed ottimo per la salute dell’Apparato Digerente

Dall’unione di miele e curcuma, due alimenti naturali, si ricava un rimedio veramente efficace contro diversi disturbi e patologie.

di Daniele Lisi

16 Aprile 2015





Curcuma e mieleMiele e Curcuma, potente Antibiotico ed ottimo per la salute dell’Apparato Digerente, un rimedio naturale buono per tante occasioni. Delle virtù del miele e della curcuma ormai se ne parla da tempo, e tutti più o meno sanno che il frutto della laboriosità delle api è un vero amico della salute. La curcuma, invece, almeno per il mondo occidentale, è una scoperta recente, nel senso che le sue virtù sono state prese in considerazione anche dal mondo scientifico solo da poco. Infatti, fino a qualche tempo fa era anche di difficile reperibilità, mentre invece si trovava sempre facilmente il Curry, la nota miscela si spezie di origine orientale molto utilizzata in cucina, miscela di cui fa parte anche la curcuma. Da quando poi il mondi scientifico ha cominciato a studiare le proprietà anticancro della curcuma, o meglio, della curcumina, il suo principio attivo, è ormai diventata nota e quindi ricercata al pari del Curry. Già molti conoscono la ricetta del latte d’oro, ovvero il latte cui viene aggiunta della curcuma, e ora la combinazione è ancor più interessante, visto che sia il miele che la curcuma sono dotati di straordinarie proprietà.

Il miele, oltre ad essere anche un eccellente alcalinizzante, è a tutti gli effetti un potente antibiotico naturale, e deve questa sua proprietà ad una proteina che viene prodotta dalle api, la defensina-1, attualmente oggetto di studio per la produzione di nuovi antibiotici, visto che ormai quelli tradizionali stanno diventando via via sempre meno efficaci contro alcuni superbatteri resistenti agli antibiotici. La curcuma dal canto suo è un potente antimicrobico, particolarmente efficace contro virus e batteri, ma anche come accennato in precedenza, dotata di proprietà anticancro, come alcune recenti ricerche sembrano ormai dimostrare. Dall’unione di questi due alimenti naturali si ricava un rimedio veramente efficace contro diversi disturbi e patologie.



Miele e curcumaPer la preparazione del composto utilizzare 100 gr di miele grezzo, un cucchiaio di curcuma in polvere e un pizzico di pepe nero, quest’ultimo essenziale per facilitare l’assorbimento della curcuma. Unire i vari composti cui, se si vuole, è possibile anche aggiungere qualche scorza di limone e un paio di cucchiai di aceto di sidro di mele (questi due ultimi componenti sono facoltativi), mescolare bene il tutto fino ad ottenete un composto omogeneo, e conservarlo in frigo per massimo due settimane in un barattolo di vetro ben chiuso.

Questo composto può essere utilizzato con successo per combattere la infezioni virali e batteriche, contro le allergie stagionali, per rafforzare e rendere ancor più efficiente il sistema immunitario, per garantire una buona e sana flora batterica intestinale, essenziale non solo per il buon funzionamento e regolarità dell’intestino, ma anche per la salute in generale. Per combattere le allergie, quelle stagionali come detto in precedenza, basta assumere un cucchiaino del composto tutti i giorni. Contro influenza e altre malattie virali da raffreddamento per il primo giorno mezzo cucchiaino ogni ora, il secondo giorno sempre un mezzo cucchiaino ma ogni due ore e dal terzo giorno fino a completa guarigione mezzo cucchiaino tre volte al giorno.

Ma come detto in precedenza, miele e curcuma sono efficaci anche per combattere i disturbi dell’apparato digerente. Quindi, per curare problemi digestivi un cucchiaino durante i pasti; per problemi all’intestino sempre il solito cucchiaino però dopo i pasti. Si tratta Miele e curcumadi prodotti naturali che quindi non hanno particolari controindicazioni, fatta eccezione per i soggetti che soffrono di problemi di cistifellea. Bisogna inoltre considerare che la curcuma tende a far abbassare la pressione, per cui i soggetti ipotesi dovrebbero assumerla con una certa cautela, così come anche coloro in cura antiaggregante in quanto, essendo la curcuma un potente antinfiammatorio naturale, potrebbe accrescere l’effetto dei farmaci. In tal caso, consultare il proprio medico curante.

Leggi anche

Seguici