Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Quante calorie si bruciano camminando? E’ meglio camminare velocemente o in salita?

Camminando per un’ora è possibile bruciare fino a 300 calorie, un dato variabile in quanto dipende molto anche dall’andatura adottata.

di Daniele Lisi

07 Aprile 2015





CamminareQuante calorie si bruciano camminando? E’ meglio camminare velocemente o in salita? Camminare in tutti i casi fa bene alla salute, oltre che consentire di mantenersi in perfetta forma. Ma come camminare per ottenere i risultati migliori? Non basta solo camminare, andare in giro per negozi, perché per essere sicuri di ottenere dei risultati apprezzabili, è necessario praticare quella che viene solitamente chiamata  la “camminata veloce”.  Si tratta di una attività fisica di tipo aerobico o cardiovascolare, come del resto lo sono la corsa, lo jogging, la cyclette e il nuoto, solo che la camminata veloce è praticamente consentita a tutti, anche a coloro che non sarebbero in grado di dedicarsi ad un allenamento più impegnativo. Ovviamente, anche in questo caso, prima di praticare la camminata veloce è necessario consultare il proprio medico curante per essere certi di essere compatibili con tale attività fisica, in modo da non correre rischi inutili. Inoltre, è necessario di dotarsi di un paio di scarpette adatte, così da essere sicuri di non andare incontro a qualche piccolo infortunio che, seppur banale, comunque costringerebbe a sospendere l’allenamento per qualche tempo.

Detto questo, per perdere delle calorie è necessario camminare ad una andatura un po’ sostenuta, l’ideale sarebbe quella intorno ai 4 Km l’ora, e inoltre non camminare mai meno di 30 minuti consecutivi. Solo così si può esser certi di perdere un bel po’ di calorie, il 40% delle quali sono costituite da grassi, un bel risultato, non c’è che dire. In totale, camminando per un’ora, è possibile bruciare fino a 300 calorie, un dato variabile in quanto dipende anche dall’andatura adottata. Non basta però camminare di tanto in tanto, solo nel fine settimana, o solo quando si ha del tempo libero a disposizione, ma lo si dovrebbe fare almeno per 5-6 giorni a settimana, concedendosi quindi solo una giornata di riposo, diciamo così.



CAmminata veloceDe resto organizzarsi non è impossibile, basta solo un po’ di buona volontà, e il tempo per camminare a ritmo sostenuto per almeno 35 minuti al giorno, lo si trova. Facendo qualche conto, in questo modo è possibile anche bruciare circa 3500 calorie in un mese di cui il 40 per cento sono costituite da grassi. Del resto la camminata veloce, al pari dello jogging, sono le due attività fisiche che consentono di perdere più facilmente quei chili di troppo così fastidiosi da portare a spasso ogni giorno, a patto poi che, una volta terminato l’allenamento, non si dia l’assalto al frigorifero, un modo sicuro per vanificare gli sforzi fatti.

Se si decide di praticare questa forma di allenamento, è bene, oltre alle raccomandazioni fatte in precedenza, scegliere anche un percorso piacevole, lontano dal traffico automobilistico, possibilmente a contatto con la natura, in modo da respirare anche aria pulita e non inquinata. Sarà bene scegliere anche un percorso che si presti ad essere variato, in modo da non essere monotono e da offrire sempre nuovi spunti interessanti dal punto di vista paesaggistico. I vantaggi di questa attività fisica sono molteplici, e tra questi anche quello di distendersi, allontanare lo stress, fare il pieno di endorfine, le molecole del benessere, che aiutano quindi a stare bene. È necessario camminare a passo costante, semmai inserendo qualche piccolo dislivello lungo il percorso, che comunque deve rappresentare una eccezione.

Quindi, non comminare in salita, ma in piano con qualche piccolo dislivello Bruciare calorieda superare. Camminare in questo modo consente anche di praticare l’allenamento per più tempo e di essere anche più costanti, cosa che rende quindi la camminata veloce più efficace per perdere peso, rispetto anche alla corsa. I vantaggi comunque non si esauriscono certo qui. Camminare fa bene al cuore, al sistema cardiovascolare, aiuta a ridurre il colesterolo, previene il diabete di tipo 2, favorisce la respirazione, regola la pressione sanguigna, migliora la regolarità intestinale e previene anche diverse malattie tra cui il cancro. Tutte ottime ragioni per dedicarvisi con costanza.

Leggi anche

Seguici