Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Quale Frutta e Verdura evitare per Dimagrire

Vi sono alcune verdure e alcuni frutti che più di altri aiutano a perdere peso e, di contro, alcuni che invece possono avere l'effetto contrario.

di Daniele Lisi

02 Aprile 2015





Frutta e verduraQuale Frutta e Verdura evitare per Dimagrire? Spesso la frutta e la verdura sono indicate come la soluzione ideale per essere sempre in forma e in buona salute, cosa effettivamente vera, però vi sono alcuni di questi alimenti che andrebbero evitati, o almeno assunti con estrema moderazione, se si vuole perdere peso, perché particolarmente ricchi di zuccheri o di altre sostanze che potrebbero non andare d’accordo con il peso forma. In particolar modo se si è nelle condizioni di dover perdere più o meno rapidamente qualche chilo di troppo, è bene limitare al massimo il consumo di alcuni alimenti, perché altrimenti si potrebbe correre il rischio non solo di rallentare in maniera molto più che significativa gli effetti della dieta, nel senso che si perdono chili molto più lentamente di quanto auspicato, ma addirittura si potrebbe veder salire l’ago della bilancia invece di vederlo scendere. Vi sono quindi alcune verdure e alcuni frutti che più di altri aiutano a perdere peso e, di contro, alcuni che invece se non hanno proprio l’effetto contrario, possono vanificare i sacrifici che si fanno per rimettersi in forma in un tempo più o meno ragionevole.

Vediamo quindi quali sono questi alimenti del mondo vegetali da evitare o almeno da limitare al massimo. Innanzi tutto i frutti esotici e, tra questi, mango e ananas. Come l’ananas, potrebbe dire qualcuno, proprio il frutto considerato uno dei migliori brucia-grassi che si possa trovare sui banchi di frutta e verdura. In effetti si tratta di frutti più ricchi di zuccheri e, quindi, anche di calorie, per cui l’effetto potrebbe essere l’esatto contrario di quello atteso, tuttavia l’ananas è e resta un eccellente brucia-grassi, basta semplicemente mangiarne una quantità limitata, perché sono proprio gli eccessi che fanno male, che possono avere degli effetti diversi da quelli sperati, sia nel bene che nel male.



AvocadoLa frutta secca, considerate ormai una delle migliori amiche della salute, tuttavia non tutte sono consigliate se si vuole perdere peso. Alcune infatti, apportano un gran numero di calorie, come ad esempio l’uvetta che per una modesta quantità apporta fino a 500 calorie. La frutta secca per essere salutare, deve essere consumata con estrema moderazione, perché altrimenti si corre il rischio di ottenere l’effetto contrario, sia in ordine al peso forma, sia per la salute in generale. Le noci, ad esempio, sono eccellenti per la salute, un vero toccasana, solo che se ne dovrebbero consumare solo una piccola quantità, 7-8 al giorno.

L’avocado, un altro frutto che fa molto bene alla salute, in particolare al sistema cardiovascolare, per cui è consigliato in tutte le diete, sempre ovviamente che lo si assuma con una certa moderazione. Infatti è ricco di grassi e calorie, per cui se consumato in eccesso, non solo potrebbe avere un effetto deleterio sulla salute stessa, ma non farebbe altro che far perdere il controllo del peso corporeo. Quindi moderazione e buon senso, due regole che vanno sempre bene.

Le patate, un vegetale che proprio a basso contenuto calorico non è. Si pensi, ad esempio che una patata contiene 212 calorie, se poi a queste si aggiungono anche quelle del condimento, la frittata è presto fatta. Molto meglio consumarne altre, come ad esempio la lattuga, gli spinaci, i cavoli, che apportano un numero decisamente più basso di calorie, solo 20, il che Frutta seccarende certamente più agevole perdere quei chili di troppo di cui ci si vuole liberare.

Infine i centrifugati di verdura e frutta. Quelli fatti in casa, possono essere sicuramente una fonte di salute e non compromettono il peso forma, mentre vanno assolutamente evitati quelli già confezionati perché ricchi di sale e zucchero. Se proprio non vi si vuole rinunciare, pur non possedendo una centrifuga per realizzarseli in casa, attenzione all’etichetta, in modo da controllare sempre gli ingredienti.

Leggi anche

Seguici