Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Alimenti Detox e Consigli pratici per Depurarci dai Metalli Pesanti

I metalli pesanti, che se in eccesso rappresentano un pericolo per la salute, vengono assunti dall'organismo perché presenti negli alimenti, nell'aria inquinata e nell'acqua.

di Daniele Lisi

18 Marzo 2015





MercurioAlimenti Detox e Consigli pratici per Depurarci dai Metalli Pesanti che, volenti o nolenti, si assumono inconsapevolmente attraverso i cibi, ma anche attraverso l’aria inquinata che si respira e l’acqua. Tra i metalli più diffusi si trovano il nichel, presente nei centesimi di Euro, cadmio, piombo, arsenico, mercurio, alluminio, cromo e cobalto. Questi possono causare allergie come appunto accade a coloro che, per lavoro, sono costretti a maneggiare di continuo le monetine dei centesimi di Euro, intolleranze e addirittura intossicazioni, per cui è bene sapere come fare per liberarsene, altrimenti si potrebbero correre dei seri rischi per la salute. Questo vale in particolar modo per il mercurio presente un tempo nei termometri (oggi sono tutti digitali) per cui non era insolito entrarvi a contatto in caso di rottura dell’ampolla di vetro che lo conteneva. Ma il mercurio, come detto in precedenza, può essere assunto anche in altro modo del tutto inconsapevolmente e un suo accumulo nell’organismo può provocare anche danni al DNA, per cui è facile intuire che i rischi che si corrono sono veramente seri. Vediamo quindi quali sono i principali alimenti in grado di depurarci dai metalli pesanti.

Cominciando proprio dal mercurio, ecco il Coriandolo, noto anche come prezzemolo orientale, svolge una eccellente azione chelante nei confronti dei metalli pesanti e in particolar modo nei confronti del mercurio che è presente tra le cellule e addirittura nel nucleo cellulare ed un suo accumulo, come detto in precedenza, rappresenta un serio pericolo per la salute. È attivo anche contro cadmio, piombo e alluminio, tutti metalli che è necessario eliminare, che possono essere presenti nelle ossa e nel sistema nervoso. Il coriandolo va comunque assunto in abbinamento alla Clorella in modo da impedire che le tossine eliminate dal coriandolo in un primo momento possano essere assorbite nuovamente dall’organismo.



CurcumaLa Clorella, è un’alga unicellulare che vive nelle acque dolci e quindi non nei mari. È particolarmente attiva nella rimozione dall’organismo dei metalli pesanti e anche nella eliminazione delle tossine, per cui aiuta a ridurre le reazioni allergiche e gli stati infiammatori che sono solitamente la conseguenza di un accumulo eccessivo di metalli pesanti nell’organismo. Non la si trova facilmente nei supermercati come avviene per le spezie, ma può essere acquistata i erboristeria.

La Curcuma, un’altra spezia dotata di tante eccellenti proprietà, come del resto è dimostrato da numerose recenti ricerche che le attribuiscono anche proprietà antitumorali, non solo preventive. Eccellente per purificare l’organismo dalle tossine, dai metalli pesanti e dagli agenti inquinanti. Le sue proprietà curative vengono attivate se abbinata al pepe nero, mentre vengono ancor più amplificate se abbinata allo zenzero. La Curcuma è presente anche ne Curry, una miscela di spezie orientali, tra cui sono comprese anche il pepe nero e lo Zenzero, per cui rappresenta una valida alternativa alla stessa Curcuma.

L’Aglio, non un banale alimento, ma una vera medicina naturale, conosciuta sin dall’antichità, il cui solo difetto è quello di rendere e l’alito un tantino pesante, diciamo così. Particolarmente efficace contro il mercurio, grazie alla presenza di selenio bioattivo, ma anche contro cadmio e piombo che riesce ad ossidare e a rendere solubili in acqua grazie all’alto contenuto di zolfo.

Acqua e limoneL’acqua e limone, un’altra soluzione perfetta per depurare l’organismo non solo dai metalli pesanti, ma anche dalle tossine. Bere il succo di un limone disciolto in un bicchiere d’acqua preferibilmente tiepida, di primo mattino, rappresenta un vero toccasana per l’organismo. Il limone è un potente alcalinizzante, per cui è in grado di regolare il pH dell’organismo che invece tende all’acido e ormai sembra dimostrato che ad un pH basico, ovvero alcalino, corrisponde una buona salute, mentre ad un pH acido corrisponde l’esatto contrario.

Leggi anche

Seguici