Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Chakras, energie e cromocucina

I chakras, centri energetici del nostro corpo, come curarli e conservarli in forma per stare bene. Il termine chakra è di origine sanscrita e significa, ruota, è usato per indicare 7 centri di energia base che si trovano in tutto il nostro corpo, ogni chakra corrisponde ad un centro vitale

di Redazione

19 Marzo 2011





L’energia e l’equilibrio energetico sono alla base del nostro benessere.

Tanti sono i modi per cercare di conservare o riacquistare le energie che si utilizzano, una forse tra le migliori e innovative è la cromocucina, ovvero armonizzare la cucina in base a certi colori, dunque l’utilizzo di alcuni alimenti.

Ogni colore è legato ad un chakra, che se bloccato genera il disturbo a cui vogliamo porre rimedio, dunque utilizzando il colore giusto il chakra si sbloccherà!

Se poi alla cromocucina uniamo lo yoga allora siamo certi che con costanza e dedizione otterremo i risultati voluti!

Analizziamo un pò di vari chakra, i colori e gli elementi ad esso uniti, ricordando sempre che ogni colore “accende” un chakra, dunque seguendo o non seguendo la cromocucina, dobbiamo sempre tenere a mente il fatto che è meglio evitare di nutrirsi esclusivamente con sostanze monocolore, e sopratutto evitiamo i cibi rigorosamente in bianco, creeremo notevoli squilibri ai nostri centri energetici.

Il termine chakra è di origine sanscrita e significa, ruota, è usato per indicare 7 centri di energia base che si trovano in tutto il nostro corpo, ogni chakra corrisponde ad un “centro vitale”, ed è un luogo fitto di energie sottili, nei pressi dei principali gangli nervosi, infatti se osserviamo le mappe del corpo umano dove sono raffigurati i chakras noteremo che essi si trovano sono localizzati  più lungo la nostra spina dorsale.



Se riusciamo a mantenere costante il giusto flusso energetico attraverso i chakras avremmo un’ottima salute ed un benessere straordinario, se poi riusciamo attraverso diverse tecniche, in particolare, yoga e meditazione, a tenere i nostri piccoli centri energetici sempre aperti allora otterremo l‘illuminazione, ma questa è tutta un’altra storia, bisogna essere grandi maestri per arrivare a simili livelli.

In questo post vi diamo qualche consiglio per due chakras

  1. cromocucina e chakrasMuladhara, primo chakra, detto della radice , è situato nel coccige, alla base della spina dorsale, è molto importante, la narrazione yoga dice che qui riposa kundalini, la nostra linfa vitale. A questo livello vanno attribuiti tutti i cibi di colore rosso, ottimi per la sua stabilizzazione sono il pompelmo rosso, il pompelmo rosa e le arance tarocco.
  2. Manipura, terzo chakra, detto del Plesso solare,  è sito nei pressi dei nostri organi digestivi, vicino allo stomaco, regola l’alimentazione, la volontà e sopratutto il metabolismo, infatti qui ha sede il fuoco gastrico! Il colore è il giallo. Manipura è spesso ha problemi che si manifestano con la cattiva digestione, la pesantezza di stomaco e così via, è importante dare a questo chakra la giusta energia , per conservarlo in salute suggeriamo le spremute di limone e di pompelmo


Leggi anche

Seguici