Questo sito contribuisce
all'audience di

 

Plastica nella Carne allarme nei Supermercati di tutta Italia

La presenza della plastica è del tutto accidentale, assicurano le aziende coinvolte nella vicenda, che hanno provveduto a ritirare le confezioni dal mercato.

di Daniele Lisi

26 Febbraio 2015

Carne e plasticaPlastica nella Carne, allarme nei Supermercati Eurospin di tutta Italia per la presenza di pezzetti di plastica in alcune confezioni di carne macinata della Molteni Carni. La catena di discount ha provveduto a ritirare tutte le confezioni per evitare che i consumatori potessero trovare della plastica nella carne acquistata. La presenza della plastica è del tutto accidentale, assicurano le aziende coinvolte nella vicenda, e appena ci si è resi conto del problema, si è provveduto a ritirare dal commercio tutte le confezioni dei lotti interessati dalla contaminazione. Si tratta di confezioni di carne macinata di bovino e di carne macinata di suino, come già detto della Molteni Carni, che erano state distribuite e quindi messe in vendita nelle seguenti regioni: Lombardia con riferimento alle province di Bergamo, Brescia, Mantova e Cremona, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Liguria con riferimenti alla provincia di La Spezia e Emilia Romagna. Le confezioni messe invece in vendita nelle altre regioni sono invece del tutto normali, non presentano alcun problema, per cui i consumatori possono stare tranquilli, come del resto assicurano i responsabili della catena dei Supermercati Eurospin.

I lotti della carne  macinata ritirata sono i seguenti: Per il macinato di suino Cod. Art.: 55565.01– Lotto 170107; per il macinato di bovino Cod. Art.: 95476.01– Lotto 170110. I dati identificativi dei lotti sono stati resi noti dall’azienda in modo che i consumatori stessi siano in grado di controllare se per caso sono in possesso di tali confezioni. In tal caso, possono rivolgersi al supermercato della catena Eurospin presso il quale hanno acquistato il prodotto per ottenere la sostituzione o, in alternativa, il rimborso. Ovviamente trovare della plastica nella carne non è una cosa piacevole, lascia quanto meno perplessi, l’importante è in tutti i casi che l’azienda, accortasi del problema, sia intervenuta tempestivamente ritirando il prodotto e informando la clientela nei modi dovuti.

Carne macinataOggi è sempre bene, quando si acquista un qualsiasi prodotto, in particolar modo quando si tratta di alimentari, controllare l’integrità della confezione, la data di scadenza, la provenienza, insomma tutto ciò che oggi per legge è segnato sulle etichette. È il solo modo per poter fare degli acquisti consapevoli, per mettersi in qualche modo al riparo da brutte sorprese, perché un alimento di cattiva qualità, e in particolar modo dalla provenienza dubbia o quanto meno sospetta, può rappresentare un rischio anche severo per la salute.

Certo, le etichette non possono garantire in assoluto la qualità del prodotto, anche perché non sono rari i casi in cui delle organizzazioni criminali, o truffaldine, hanno manomesso le etichette modificando in particolar modo la data di scadenza. Questo nessuno lo può garantire, ovviamente, tuttavia in questi casi, le date di scadenza non sono chiare, presentano qualche piccola imperfezione che potrebbe lasciar intendere che ci sia stata una manomissione. In tal caso è bene astenersi dall’acquistare il prodotto  in questione e informare il personale o il responsabile del punto vendita della cosa. Altro non è possibile fare, ma già una attenta lettura dell’etichetta è in linea di massima in grado di mettere al riparo da brutte sorprese.

Seguici